Vuelta, vittoria in solitaria di Fuglsang. Fatica Roglic, perde secondi Valverde, crolla Quintana

Lunedì 9 Settembre 2019 di Francesca Monzone
Vittoria in solitaria di Jakob Fuglsang, che in mezzo alla nebbia, ha conquistato il traguardo di Alto de La Cubilla. Lena, dopo 144,4 chilometri di corsa (partenza da Pravia). Al secondo posto staccato di 22” Tao Geoghegan Hart (Team Ineos), seguito da Luis Léon Sánchez (Astana), a 40” dal compagno di squadra. Quinto posto per un bravissimo Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo), andato all’attacco anche oggi con il gruppo che ha guidato la fuga. L’azzurro ancora una volta è stato tra i protagonisti del finale. Nella classifica generale, nelle prime posizioni iniziano ad aumentare i distacchi. La maglia rossa Roglic (Jumbo-Visma) ha faticato ed ha tagliato il traguardo con  un ritardo di 5’58” insieme a Miguel Angel Lopez (Astana) e Tadej Pogacar (UAE Emirates). Ad accusare di più è stato il campione mondiale Valverde (Movistar), arrivato con un gap di 6’21”. Ora nella classifica generale lo spagnolo segue Roglic a 2’48”, con alle spalle Pogacar a 3’42” e Lopez a 3’59”. Scivola via Quintana, che cede il quinto posto a Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) a 7’40”. Il colombiano in corsa  non è riuscito a rimanere con i migliori e nella salita finale si è staccato.
Il corridore danese, in una stagione da grande protagonista, ha conquistato con la sedicesima tappa odierna, la sua prima vittoria in un grande giro e il quinto successo stagionale, dimostrando di essere uno dei corridori più forti del momento. Fuglsang in questa Vuelta più volte era andato in testa alla corsa, ma solo oggi è riuscito a prendere la giusta fuga e ad attaccare nel finale. 
È finito in pareggio il duello per la maglia bianca tra Tadej Pogacar (UAE Emirates) e Miguel Angel Lopez (Astana). I due giovanissimi negli ultimi chilometri si sono alternati in vari attacchi, che non hanno portato a nessun risultato importante, ma vista la loro determinazione, nei prossimi giorni potrebbero avanzare nella classifica generale. La Vuelta di Spagna domani avrà il secondo giorno di riposo. Saranno ore in cui i direttori sportivi studieranno le strategie da usare in corsa, mentre i corridori potranno recuperare.  Mercoledì partirà l’ultima settimana, quella decisiva che incoronerà il vincitore, domenica prossima a Madrid. Si ripartirà mercoledì con una tappa per velocisti, ma già il giorno dopo ci sarà  una frazione durissima con 4 GpM di prima categoria. 


Classifica generale
1. Primoz Roglic (TJV) 62:17:52
2. Alejandro Valverde (MOV) +2:48
3. Tadej Pogacar (UAD) +3:42
4. Miguel Angel Lopez (AST) +3:59
5. Rafal Majka (BOH) +7:40
6. Nairo Quintana (MOV) +7:43
7. Nicolas Edet (COF) +10:27
8. Wilco Kelderman (SUN) +10:34
9. Carl Fredrik Hagen (LTS) +10:40
10. Hermann Pernsteiner (TBM) +12:05


Ordine d’arrivo
1. Jakob Fuglsang (AST) 4:01:22
2. Tao Geoghegan Hart (INS) +0:22
3. Luis Leon Sanchez (AST) +0:40
4. James Knox (DQT) +0:42
5. Gianluca Brambilla (TFS) +1:12
6. Thomas De Gendt (LTS) +2:09
7. Mikel Bizkarra (EUS) +2:15
8. Amanuel Ghebreigzabhier (TDD) +2:21
9. Philippe Gilbert (DQT) +2:32
10. Geoffrey Bouchard (ALM) +2:32 Ultimo aggiornamento: 19:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, mille guai e un miracolo: per Natale i turisti in aumento

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma