Pechino 2022, la Fisi presenta la stagione degli sport invernali

Pechino 2022, la Fisi presenta la stagione degli sport invernali
di Sergio Arcobelli
3 Minuti di Lettura
Lunedì 11 Ottobre 2021, 18:31

Da Tokyo a Pechino: sperando di bissare i successi olimpici giapponesi, l'Italia presenta la stagione di neve e ghiaccio che avrà nei Giochi cinesi di febbraio il proprio appuntamento più importante. Si è svolto oggi presso “La Pista”, in via Juan Manuel Fangio a Lainate (Milano) l’incontro con la stampa di inizio stagione della FISI, la Federazione Italiana degli Sport Invernali. Si riparte con ancora più entusiasmo dopo una stagione scorsa in cui gli atleti azzurri hanno saputo portare a casa 4 coppe generali, 12 coppe di specialità, 150 podi e 55 vittorie. Alla giornata, erano presenti il presidente Flavio Roda, oltre ad atleti di punta come Marta Bassino, Federica Brignone, Luca De Aliprandini, Sofia Goggia, Aaron March, Michela Moioli, Dominik Paris, Federico Pellegrino e Dorothea Wierer. Presente a sorpresa pure il numero uno del CONI, Giovanni Malagò, che ha dichiarato: «Mancano meno di 4 mesi al 4 febbraio con la cerimonia inaugurale dei Giochi invernali di Pechino 2022. Non è mai successo che ci fossero due Olimpiadi così ravvicinate. Pechino è anzi più importante. Primo perché noi il 20 febbraio, quando ci sarà cerimonia di chiusura, avremo il passaggio di testimone in mondovisione da Pechino a Milano-Cortina. Dunque, una bella responsabilità. Avremo gli occhi di tutti addosso. Così come gli atleti. Secondo perché ogni fine settimana arriva qualche nuovo successo, mondiale, europeo, che ulteriormente migliora quello che siamo riusciti a fare a Tokyo. Gli italiani si sono abituati molto bene. Un po’ di pressione per gli atleti? Quando metto pressione, funziona».

E a proposito di Pechino 2022, il presidente della FISI Roda annuncia una novità: quella del montepremi. «Da quest’anno la federazione ha deciso di mettere a disposizione un milione di euro dei nostri atleti che riusciranno a vincere delle medaglie a Pechino». Non era mai successo.

Tra gli atleti più attesi per i Giochi, c’è sicuramente Sofia Goggia, che difenderà il titolo vinto a PyeongChang nel 2018. «Credo che vincere l’olimpiade sia sempre stato il sogno di quella bambina e io sono sempre quella bambina, quindi sogno di vincere ancora». Molto attesa è anche Marta Bassino, capace di vincere un oro ai Mondiali di Cortina del febbraio scorso. “Ricomincio daccapo sapendo cosa ho fatto l’anno scorso. Ho la stessa consapevolezza, ma ogni stagione è a sé, il gigante di Soelden è tra pochi giorni (23 ottobre). Rivincere e riconfermarsi è più difficile, ce la metterò tutta, ho lavorato tanto questa estate e ripartirò da lì».

© RIPRODUZIONE RISERVATA