Violetta, il fenomeno Disney dal vivo
in Italia, 32 date, già 150mila biglietti venduti

Domenica 29 Dicembre 2013 di Paola Polidoro
Riesce a tenere incollate davanti alla televisione bambine e ragazzine, indifferentemente dai 6 ai 14 anni, e già questo dice tanto di Violetta, il nuovo mito creato da Disney Channel prossimamente in carne e ossa nei palazzetti della Penisola per un giro di concerti che si preannuncia da tutto esaurito. Da quando la notizia si è sparsa nelle otto città toccate dal tour è partito il delirio. E dopo la corsa ai gadget firmati Violetta, che hanno personalizzato gli alberi di Natale delle famiglie con una v-lover a carico (accessori per la scuola, compresi i grembiulini!, stickers, make up, calendari, bambole, trucchi, monopattini, libri, diari di viaggio, microfoni, chitarre, t-shirt, borse, sneaker, pigiami, asciugamani e persino patatine fritte), i genitori sono passati alla caccia al biglietto (circa 150 mila quelli venduti finora).



LA SERIE TV

Martina "Tini" Stoessel, star della fortunatissima serie tv, insieme con il cast saranno dalle nostre parti per più di un mese. Trentadue date: si parte il 3 gennaio dal Mediolanum Forum Assago (Milano, repliche anche il 4 e il 5), poi Bologna (6 gennaio), Roma (Palalottomatica: ai già previsti 10 e 11 gennaio, gli organizzatori hanno dovuto aggiungere il 12), Napoli (21 e 22); Catania (25), Padova (28), Firenze (31 gennaio e 1 febbraio) e Torino (2 febbraio). L'esibizione live sarà preceduta da una presenza televisiva: Tini & Co. parteciperanno all'Anno che verrà, il tradizionale programma di Capodanno di Rai Uno condotto da Carlo Conti. E c'è un grande fermento per l'arrivo della quasi diciassettenne attrice e cantante argentina che incarna le avventure di Violetta Castillo, una ragazzina tutto pepe che ce la mette tutta per realizzare i suoi sogni, sia come artista che come giovane donna alle prese con i primi amori. Lo spettacolo ripercorrerà il repertorio musicale e coreografico della telenovela, proponendo le hit delle tracklist delle prime due stagioni ("En mi mundo", "Juntos somos mas" e "Te Creo"), colonne sonore che, tra parentesi, hanno venduto oltre 30 mila copie ciascuna. Girata a Buenos Aires, la serie ha ottanta episodi per stagione, da quarantacinque minuti ciascuno, durata piuttosto insolita se paragonata a quella degli altri programmi Disney.



IL FENOMENO

L'Italia, che è stata tra i primi paesi europei a puntare sullo show (nel cast ci sono anche attori nostrani, come Lodovica Comello, Simone Lijoi e Ruggero Pasquarelli) ha aperto una pista poi seguitissima, se si pensa che Violetta è stata lanciata in America Latina, Italia, Spagna, Francia, Israele, Turchia, Polonia, Romania, Bulgaria, Ucraina, Russia e Benelux. A chi non si fosse imbattuto nel fenomeno Violetta possiamo raccontare che tutto è iniziato un anno e mezzo fa: Tini è stata scelta come protagonista della prima coproduzione in assoluto tra America Latina ed Emea (Europe, Middle East e Africa), ruolo che le è valso il premio come Miglior rivelazione ai Kids' Choice Awards Argentina 2012. L'anno successivo, confermata nel ruolo, interpreta Violetta anche per lo spettacolo teatrale ispirato alla serie. Sua anche la voce della canzone "All'alba sorgerò" (Let It Go) nel film d'animazione "Frozen", proprio in questi giorni al cinema. Dai sei ai quattordici anni, si diceva, senza soluzione di continuità, i fan di Vilu seguono le avventure sulla Community Disney che ogni mese riunisce più di 220 mila affezionate e riceve 80 mila commenti a settimana. E poco importa che le storie raccontate da questa bella adolescente dalle unghie lilla parlino di problemi da teenager più che da bimbette alle elementari: musica e canzoni sono il collante generazionale che fa il successo di questo format. Proprio nella community Martina Stoessel aveva parlato della tappa milanese del precedente tour europeo: «Alla fine del viaggio ci siamo fermati a Milano. È così bella che non vedo l'ora di tornarci. Durante il viaggio in Europa ho conosciuto l'attrice che doppia la mia voce per la versione italiana (Emanuela Ionica, ndr). Stavano guardando un episodio e sentivo la sua voce uscire dalla mia bocca. È stato molto divertente».
Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio, 17:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Corinaldo, secondo i carabinieri sono 600 i biglietti venduti

di Mauro Evangelisti