Party dal Tevere al litorale: in consolle spunta Skin

Giovedì 31 Maggio 2018 di Marco Pasqua
Skin in consolle
Prima della tv e prima dei palchi di mezzo mondo, Skin era una dj: a 17 anni, quando animava i party studenteschi negli anni del college. E anche se la fama è arrivata con la carriera da rockstar e con gli Skunk Anansie, l’artista, già giudice di Xfactor, non ha mai abbandonato il suo primo amore. «Non so dire se mi senta più cantante o dj – ha detto in un’intervista – credo di essere un mix di entrambe le cose». Una passione tutt’altro che “facile”: «Un dj deve capire in anticipo cosa vuol sentire la gente e farla saltare. Una rockstar è sempre protagonista, mentre un dj deve mettere in risalto la musica. Ma i tempi sono cambiati: gli anni ‘90 sono stati gli anni delle rockstar, oggi è il momento dei dj». La cantante – vero nome Deborah Dyer - arriva sabato a Ostia, al Marine Village, per un djset speciale, che sarà dominato dalla sua energia senza freni. 

Carola Pisaturo sarà tra gli ospiti del via ufficiale dell’inizio della stagione estiva a via del Baiardo, all’Andrea Doria Club, dove due serate cult del Goa (Nozoo e Ultrabeat) uniscono le forze a quelle di Rebel Rebel e RNY. Cresciuta tra Roma e Napoli, un grande amore per l’arte (come dimostrano anche le cover per le releases della sua label), la dj – che ha iniziato a suonare nel 1997 - ama stupire il pubblico, passando dalla house al funk alla techno. Il party durerà due giorni: si parte l’1, con Carola, mentre il giorno dopo toccherà a Steve Murphy con Dj Octopus, Marcolino e Mary Gehnyei.

marco.pasqua@ilmessaggero.it © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma