Bluvertigo, Negrita, Marlene Kunz tra i premiati al Meeting delle etichette indipendenti

Martedì 1 Ottobre 2019
I Bluvertigo
Tredici Pietro, talentuoso rapper figlio di Gianni Morandi, Morgan, che partecipò con i Bluvertigo alla prima edizione nel 1995, ma anche Giovanni Truppi, Fulminacci, i Viito, Ginevra Di Marco e Cristina Donà, i Negrita o i Marlene Kuntz. Sono alcuni degli artisti che riceveranno un premio durante la notte bianca del Mei, il Meeting delle etichette indipendenti, che animerà il centro di Faenza da venerdì 4 a domenica 6 ottobre.

La più grande manifestazione dedicata alla musica indipendente italiana, che negli anni ha registrato oltre un milione di partecipanti e 10mila tra artisti e band, nel fine settimana prevede oltre 100 esibizioni ed eventi. Quella di quest’anno è l’edizione numero 25, ovvero «le nozze d’argento del Meeting - come ha spiegato l’assessore alla cultura della Regione Emilia Romagna Massimo Mezzetti presentando la kermesse a Bologna - una vetrina importante che lancia, ogni anno, nuovi nomi nel panorama musicale». Con omaggi anche a Domenico Modugno, Freak Antoni, al giornalista Mario De Luigi e al partigiano faentino Bruno Neri, venerdì a Castel Bolognese il Mei «si aprirà nel segno di Fabrizio De André - ha aggiunto Giordano Sangiorgi, organizzatore della manifestazione - con la proiezione del film dedicato a don Andrea Gallo. Tra gli appuntamenti ci sono anche mostre, un forum del giornalismo musicale, la Fiera del disco e il convegno internazionale Digital Day» primo in Italia - ha detto Sangiorgi - dedicato al diritto d’autore in epoca digitale. Gli appuntamenti sono tanti: un tempo la musica indipendente era osteggiata, oggi è vero Made in Italy e guarda al futuro».  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma