Eurovision 2022, Gianluca Ginoble de “Il Volo” positivo al Covid: ecco come si esibiranno i tre tenori

La performance è salva, anche i tre cantanti potranno esibirsi a Torino all'Eurovision Song Contest. In che modo? Con un'esibizione semi-virtuale: grazie ad un ologramma in un collegamento a distanza con il palco

Il Volo all'Eurovision 2022 si esibirà con una performance semi-virtuale: Gianluca Ginoble è positivo al Covid
3 Minuti di Lettura
Giovedì 12 Maggio 2022, 18:56 - Ultimo aggiornamento: 19:06

Anche se l'allerta è diminuita il Covid continua a rovinare piani e a spingere le persone a trovare soluzioni alternative. È successo anche all'Eurovision 2022. Problemi in corsa per gli organizzatori del contest visto che uno dei cantanti del trio Il Volo - Gianluca Ginoble - è risultato positivo a poche ore dall'esibizione che li avrebbe dovuti vedere sul palco del Pala Alpitur di Torino«Stiamo cercando una soluzione virtuale per farlo comunque partecvipare e tenere in ogni caso la performance» con queste parole Claudio fasulo, vicedirettore Rai 1 ha voluto tranquillizzare i telespettatori.

Eurovision 2022, la scaletta della seconda semifinale: apre la Finlandia, Achille Lauro sarà il settimo

Il Volo all'Eurovision 2022, Gianluca Ginoble positivo al Covid

E così è stato. E sono proprio Piero Barone e Ignazio Boschetto in diretta da Torino e Gianluca Ginoble in collegamento da casa dai microfoni di Rtl 102.5 a spiegarci la soluzione che hanno trovato. «Grazie alla tecnologia siamo riusciti a fare un video e mandarlo nel led wall. Dobbiamo dire grazie alla nostra produzione e quella dell’Eurovision, che hanno fatto un lavoraccio».

FantaEurovision è boom. I fondatori: «Gli ucraini sono i favoriti». Le regole e come funziona

L'esibizione diventa semi virtuale

Quindi stasera i tre tenori in una versione un po' dad (tanto per omaggiare anche in questo il Covid e utilizzare uno dei termini più usati in pandemia) proporranno all'Eurovision Song Contest la loro versione "nuova" di Grande Amore. 

Morgan e l'Eurovision: «Pausini, Mika e Cattelan? Sembrano il cieco, il muto e il sordo...». E boccia Mahmood e Blanco

Passata la paura i tre cantanti sono più affiatati che mai. «Quando è arrivata la notizia (del tampone positivo, ndr) il nostro pensiero comune è stato che l’importante sarebbe stato portare a casa questo evento. È un periodo complicato e poteva accadere a ognuno di noi tre» ha spiegato Piero. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA