András Schiff e il violoncellista Mischa Maisky Accademici Onorari di Santa Cecilia

Venerdì 16 Aprile 2021
Il violoncellista Mischa Maisky

L’Assemblea degli Accademici, nella riunione di martedì 13 aprile, ha eletto il pianista András Schiff e il violoncellista Mischa Maisky Accademici Onorari. Entrambi i musicisti vantano una lunga storia di concerti nelle stagioni ceciliane. András Schiff ha debuttato nella Stagione da Camera nel maggio 1988 per poi esser presente quasi ogni anno nei cartelloni dei concerti, sia sinfonici che cameristici, fino all’ultima apparizione nel gennaio 2019 con un recital che impaginava musiche di Mendelssohn, Beethoven, Brahms e Bach. Schiff si sarebbe dovuto esibire anche nel febbraio di quest’anno, nella Stagione da Camera, in un concerto dedicato a Bach, Beethoven e Schubert.

Antonio Pappano e Martha Argerich

L’ultima presenza di Mischa Maisky a Santa Cecilia risale al dicembre 2018, quando ha preso parte a un concerto con Antonio Pappano e Martha Argerich al pianoforte e Kyoko Takezawa e Yasushi Toyoshima al violino e il cui programma vedeva alternarsi i solisti continuamente sul palco, per l’esecuzione di brani dalle diverse combinazioni strumentali, tra cui la Sonata in re minore per violoncello e pianoforte op. 40 di Šostakovič e il Carnevale degli animali di Saint-Saëns. Il primo concerto a Santa Cecilia risale, invece, al marzo 1993 quando Maisky si esibì con l’Orchestra ceciliana diretta da Evgenij Svetlanov nel Concerto in si minore per violoncello e orchestra op. 104 di Dvořák.

© RIPRODUZIONE RISERVATA