BELEN

Al film di Belen 200mila euro di finanziamenti pubblici, «E' di interesse culturale»

Mercoledì 19 Novembre 2014
​Il nuovo film con Belen Rodriguez è di interesse culturale. Così il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, che ha stabilito nella delibera del 29 ottobre 2014 di finanziare con 200.000 euro “Non c’è due senza te”, film di Massimo Cappelli. La protagonista della pellicola è Belen che recita con Fabio Troiano, Tosca D’Aquino e Dino Abbrescia. "Non c'è due senza te" racconta le vicende di una coppia gay, Moreno e Alfonso, che vede la propria vita travolta dall’arrivo di un bambino di 11 anni e dalla bellissima Laura, interpretata proprio dalla soubrette argentina.

Altri film, 15, hanno beneficiato di questo titolo: "Ombre bianche” di Fabio Mollo, “La battaglia di Gotthene” di Piero Sanna, “L’attesa” di Piero Messina” e “Via Ungaretti 25? di Andrea Iannetta, che ricevono la stessa cifra di “Non c’è due senza te”.

Finanziamento da 150.000 euro per “Polvere rossa” di Marco Amenta, per ”Fango e Gloria. La grande guerra” di Leonardo Tiberi, per “Bella e perduta” di Pietro Marcello, per “Mi chiedi quanto ti mancherà” di Francesco Fei, per “Sarà bello” di Paolo Columba e per “Fantasticherie di un passeggiatore solitario”di Paolo Gaudio.

“L’amore non perdona” di Stefano Consiglio e Land del cineasta iraniano Babak Jalali e “La linea sottile” di Sangiovanni e Nina Mimica, ottengono 100.000 euro.

Chiude il greco Syllas Tzoumerkas con “A Blast”, ottenendo 50.000 euro. Per “La strada facile” di Vincenzo Lauria nessun finanziamento, solo il riconoscimento di “interesse culturale”.

Ultimo aggiornamento: 19:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma