MAKER FAIRE 2019

Maker Faire 2019, il gioco interattivo per educare divertendo i bambini non vedenti

Domenica 20 Ottobre 2019 di Valentina Venturi
Il gioco dell'oca per ipovedenti (Ag. Toiati/Emanuele Valeri)

Imparare giocando. Al Maker Faire 2019 c’è un gioco dell’oca molto particolare, studiato ad hoc per i bambini non vedenti e ipovedenti. I dodici pulsanti per partecipare sono affiancati da altrettante scritte in braille, mentre i colori d’insieme sono stati studiati su una tonalità specifica, che faciliti la partecipazione degli ipovedenti. Per ogni pulsante una voce femminile invita a rispondere alle domande, in modo da salire di livello. Il nome al momento è "L’oca del Campidoglio", ma non sarebbe quello definitivo. 

Bruno Murari a Maker Faire, il genio italiano che ha inventato e venduto 17 miliardi di chip (anche ai giapponesi)
 


«A breve incontreremo gli utenti interessati a questa sorta di trivial - racconta Fabiana Favorini, maker del gioco interattivo presentato nel Padiglione 8 della Regione Lazio -. I bambini tra i nove e i dieci anni a cui ci vogliamo rivolgere lo sperimenteranno e ascoltando le loro idee, capiremo quale sarà il nome definitivo».

Ultimo aggiornamento: 13:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Traffico e sveglie all’alba: cosa non ci manca dell’uscire di casa

di Veronica Cursi