Aggredisce e uccide la figliastra di 4 anni. «Mi esasperava con un cartone animato»

Giovedì 4 Aprile 2019 di Alessia Strinati
Aggredisce e uccide la figliastra di 4 anni. «Mi esasperava con un cartone animato»

Picchia a morte la figlia del suo compagno di 3 anni perché stanca di vedere il cartone Bob Aggiustatutto. McKenna Cawley, 23 anni, ha picchiato la bambina al punto da causarle ferite tanto gravi da ucciderla. Le due erano nella loro casa a Texarkana, in Arkansas, quando sono stati allertati i soccorsi che hanno trasportato la bambina in un ospedale pediatrico.

Picchia a morte la figlia di 2 anni della compagna, poi gioca alla PlayStation


La piccola uccisa

Per tre giorni, come riporta Metro, la piccola ha lottato tra la vita e la morte, ma alla fine non ce l'ha fatta ed è morta per le gravi ferite riportate. Pochi giorni prima la ragazza aveva scritto su Facebook di avere ormai in testa la canzone di Bob Aggiustatutto, la "fastidiosa canzoncina", come lei stessa l'ha definita, sarebbe stata la motivazione che ha portato al folle scatto d'ira. A finire sotto accusa anche il compagno della ragazza, che avrebbe permesso gli abusi.

Secondo una prima analisi sul corpo della bambina ci sarebbero anche segni pregressi di violenza, cosa che ha indotto a pensare che subisse abusi già da diverso tempo. Ad essere stato picchiato, sarebbe stato anche il fratellino della bambina, di appena 2 anni. Sotto choc la mamma della giovanissima vittima a cui però era stata tolta la custodia dei suoi bambini dal tribunale. 
 

 

Ultimo aggiornamento: 15:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La partitella sulla spiaggia: evento top e incubo bagnanti

di Mimmo Ferretti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma