STATI UNITI

Moglie uccide il marito: «Si era abbonato a un canale porno, è affronto al matrimonio»

Mercoledì 24 Aprile 2019
Moglie uccide il marito: «Si era abbonato a un canale porno, è affronto al matrimonio»

Suo marito aveva sottoscritto un abbonamento ad un canale porno sul satellite, e lei questo non poteva proprio accettarlo: così Patricia Hill, una donna di 69 anni, ha deciso di punire duramente il marito Frank, 65. Prima lo ha minacciato di morte, poi lo ha ucciso per davvero, con diversi colpi di pistola alle gambe e alla testa. La tragedia familiare è avvenuta a Pine Bluff, nell’Arkansas (Stati Uniti): Patricia è ora sotto processo per omicidio. La donna, secondo quanto ricostruito dalla pubblica accusa in tribunale, avrebbe avvertito più volte il marito di cancellare quel canale, arrivando anche a cancellarlo lei stessa. Ma Frank, ignaro delle minacce della moglie, sistematicamente lo ripristinava.

Porno, la svolta della Gran Bretagna: chi frequenta i siti hard dovrà identificarsi

Dopo l’ennesima lite, Patricia è passata dunque alle vie di fatto: ha preso una pistola calibro 22, ha affrontato il marito e gli ha sparato uccidendolo. Davanti al giudice, scrive il New York Post, si è giustificata - dichiarandosi non colpevole - affermando di essere legittimata ad uccidere, perché la pornografia è un affronto a Dio e al matrimonio.

Ultimo aggiornamento: 13:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma