No vax contagiata da Covid partorisce un figlio morto. Il marito: «Ci siamo pentiti. Abbiamo sbagliato»

Variante Delta, no vax contagiata covid partorisce un figlio morto. Il marito: «Ci siamo pentiti. Abbiamo sbagliato»
3 Minuti di Lettura
Giovedì 16 Settembre 2021, 15:52 - Ultimo aggiornamento: 17 Settembre, 11:32

Dopo esser stata contagiata da Covid in gravidanza partorisce il figlio morto. Esmeralda Ramos, 43enne californiana è risultata positiva dopo suo martio, Juan Guevara. Entrambi aveva deciso di rifiutare il vaccino. L'uomo, contagiato da variante Delta è guarito a casa, più critica invece la condizione della donna che si trovava in gravidanza. La signora Ramos ha dovuto essere trasferita in un ospedale e lì è stata disposta dai sanitari una ventilazione meccanica assistita. La malattia e le difficoltà respiratorie a essa legate hanno provocato un aborto spontaneo. «Esmeralda era sempre preoccupata per il bambino», ha raccontato Juan Guevara, 44 anni al Washington Post. «È davvero terribile quello che è successo», ha proseguito.

Covid, marito e moglie non vaccinati morti in due settimane: lasciano 5 figli di cui uno appena nato

«Abbiamo sbagliato»

La donna al momento rimane ricoverata in ospedale e le sue condizioni, stando alla diagnosi medica, rimangono «molto gravi». Il figlio sarebbe dovuto nascere a novembre. Invece è stato partorito senza vita domenica scorsa. Si sarebbe dovuto chiamare Jonathan Julius. «Quando sono arrivato in ospedale domenica pomeriggio dalla mia compagna, mi hanno detto che per il bambino non c'era più niente da fare. Era morto» ha raccontato Guevara al Washington Post.

Bimba di 4 anni morta di Covid: contagiata dalla mamma no vax. La donna ora è pentita: «Vorrei non esserlo mai stata»

Guevara ha dichiarato al Washington Post che aveva parecchi dubbi sul farlo e che sua moglie temeva che il vaccino avrebbe avuto effetti negativi sul bambino. Adesso l'uomo si è pentito di non averlo voluto fare.«Non avrei dovuto ascoltare le opinioni di altre persone sul vaccino, anche quelle che si chiedevano se davvero ce ne fosse bisogno. Ho sbagliato», ha proseguito. «Neanch'io pensavo che fosse necessario. Ora ho capito però e dico a tutti: indossa la mascherina e fatti vaccinare il prima possibile. Altrimenti rischerai di pentirtene come me» ha sottolineato l'uomo.

Covid, morta a Napoli dopo il parto. Il marito: «In ospedale rubati fede, anello e cellulare»

Vaccino e gravidanza

L'autorità regolatoria del farmaco america Cdc ha sempre considerato le donne in gravidanza all'interno dell'insieme ammissibile per la vaccinazione contro Covid. E l'11 agosto scorso hanno rafforzato questa idea spiegando che vaccinarsi è raccomandato indipendentemente dalla propria situazione.

«La vaccinazione Covid è raccomandata per tutte le persone di età pari o superiore a 12 anni, comprese le donne incinte, i neonati, coloro che stanno cercando di rimanere incinta o coloro che potrebbero rimanere incinta in futuro». Si legge in una dichiarazione ufficiale del Cdc. Anche per l'Oms non ci sono prove che il vaccino causi infertilità.

«I dati disponibili suggeriscono che i benefici della somministrazione del vaccino superano qualsiasi rischio noto o potenziale della vaccinazione durante la gravidanza», ha ribadito l'autorità statunitense.

No vax, in Francia sospesi 3.000 medici non vaccinati. Il ministro: «Molti si sono dimessi»

© RIPRODUZIONE RISERVATA