Covid, marito e moglie non vaccinati morti in due settimane: lasciano 5 figli di cui uno appena nato

Covid, marito e moglie non vaccinati muoiono nel giro di due settimane: lasciano 5 figli di cui uno appena nato
di Simone Pierini
3 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Settembre 2021, 10:50 - Ultimo aggiornamento: 14 Settembre, 09:01

Marito e moglie, di 38 e 37 anni, sono morti di Covid a due settimane di distanza uno dall'altra. Genitori di cinque figli, si sono ammalati in vacanza e sono rimasti vittime delle complicanze derivate dall'infezione. La donna, Davy, era un'infermiera ostetrica ed è morta il mese scorso una settimana dopo aver partorito una bambina. Il marito, 38 anni, è venuto a mancare quattordici giorni dopo. Il più grande dei cinque figli, ora rimasti orfani, ha sette anni. Sia il papà e la mamma non erano vaccinati. «Non ci sono parole per spiegare il dolore per la perdita di Daniel e Davy», ha scritto Terri Serey, membro del team di raccolta fondi di GoFundMe. 

Contagiata da un'infermiera no vax, Mirella muore di Covid in ospedale. Il figlio: «Basta dire che i vaccini non servono»

Marito e moglie morti di Covid, la donna aveva appena partorito

Daniel Macias, 38 anni, è stato un educatore nel distretto scolastico unificato di Rialto, nel sud della California, dove era il coordinatore AVID e presidente del dipartimento di matematica della Jehue Middle School. Lui e la moglie Davy Macias, un'infermiera del reparto ostetricia del Kaiser Fontana Medical Center, hanno portato la loro famiglia in vacanza al mare verso la fine di luglio concludendo il viaggio in un parco acquatico al coperto nella contea di Orange. Poco dopo la donna, che all'epoca era incinta, è stata ricoverata al pronto soccorso per Covid. Suo marito ha iniziato la sua battaglia con la malattia pochi giorni dopo.

«Non hai fatto il vaccino, non puoi entrare». Mamma vieta l'ingresso alla figlia nel suo locale

 

Le ultime parole della donna: fate il vaccino

La mamma ha partorito il figlio sei settimane prima della sua scadenza. La coppia non ha avuto l'opportunità di dare un nome alla bambina, che al momento è in buona salute. Otto giorni dopo, il 26 agosto, la donna è morta. Aveva 37 anni. Il fratello, Vong Serey, in un'intervista ha dichiarato che sua sorella non era vaccinata ed era riluttante a farlo perché incinta. «Le sue ultime parole prima di essere intubato sono state: se ne hai la possibilità, fallo per non finire come me», ha ammesso il fratello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA