Ippocrateorg, chiude la rete di medici delle terapie domiciliari: tutti non vaccinati, sono stati sospesi

Gruppo via Facebook, curavano con tachipirina e vigile attesa

Ippocrateorg, chiude la rete di medici delle terapie domiciliari: tutti non vaccinati e sospesi
2 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Dicembre 2021, 11:32 - Ultimo aggiornamento: 12:30

No vax e no Covid. Chiude il centro assistenza di Ippocrateorg, la contestata rete di medici legata a un gruppo Facebook che forniva anche da remoto alcune terapie domiciliari contro il Covid. Se ne dà annuncio sul canale YouTube. La maggior parte dei medici, quasi tutti, sono stati sospesi. Non possono più esercitare neppure in telemedicina.

Sono stati sospesi perché «non si sono vaccinati e perché - attacca il fondatore Mauro Rango - hanno curato più di 60mila persone a casa, lasciate sole, con Tachipirina e vigile attesa, che non avevano nessun altro a cui rivolgersi se non a uno dei nostri medici per telefono».

L'infettivologo Bassetti: «In una notte 50 chiamate da no-vax. Li ho denunciati tutti»

No vax, medici e sanitari già sospesi ma ancora a lavoro: i carabinieri scovano 281 “furbetti"

© RIPRODUZIONE RISERVATA