Bassetti: «In una notte 50 chiamate dai No vax, li ho denunciati tutti». I fascicoli in Procura

L'infettivologo di Genova: "Cose orribile su di me e la mia famiglia, andrò fino in fondo"

Bassetti: «In una notte 50 chiamate dai No vax. Li ho denunciati tutti»
2 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Dicembre 2021, 11:11 - Ultimo aggiornamento: 11:37

Fino «a cinquanta chiamate dai no vax in una notte», ma «pagheranno tutti» perché alla procura di Genova ci sono «alti fascicoli con i numeri di telefono di tutti». All'indomani del blitz della Digos che ha portato a perquisizioni in tutta Italia, a raccontare le minacce subite è Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del San Martino di Genova, che, intervenendo ad Agorà su Rai Tre, denuncia: «questo clima di odio è fomentato da chi ha come unico interesse quello di denigrare chi propone vaccini».

 

Tutto è iniziato, ha ricordato, «con la pubblicazione del mio numero di telefono, il 29 agosto 2021, su una chat di Telegram: quella notte ho ricevuto una cinquantina di telefonate e da lì in poi le minacce sono continuate», fino alle urla sotto casa.

Video

«Ancora c'è chi si diverte nel pieno della notte a chiamare, dicendo ogni cosa possibile su di me e la mia famiglia. Dall'inizio ho denunciato tutti, ci sono fascicoli molto alti nella procura di Genova con tutti i numeri di telefono». Ma, ha precisato, «chi mi ha minacciato sappia che sono stati tutti denunciati e, se non hanno ancora visto ancora la polizia alla loro porta, la vedranno a breve. Andrò fino in fondo perché questa gente deve pagare tutto». L'unica colpa che i medici sostenitori del vaccino hanno, ha concluso Bassetti, «è aver visto i danni del Covid e aver avvertito la popolazione: è meglio che vi vacciniate. Noi medici siamo servitori dello Stato, con la campagna vaccinale stiamo servendo lo Stato». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA