CORONAVIRUS

«Scusate il ritardo». L'sms della Regione Lombardia agli ultra ottantenni ancora in attesa del vaccino anti Covid

Sabato 27 Febbraio 2021
«Scusate il ritardo». L'sms della Regione Lombardia agli ultra ottantenni ancora in attesa del vaccino anti Covid

«Scusate il ritardo». La Regione Lombardia fa ammenda con gli anziani cittadini che, nonostante abbiamo aderito alla campagna di profilassi anti Covid, non sono ancora stati vaccinati. A due settimane dall’iscrizione sul portale sono quasi 50 mila (49.407) le dosi somministrate agli over 80 in Lombardia dall’inizio della campagna dedicata a questa popolazione target il 18 febbraio scorso. Ma c’è chi aspetta ancora l’appuntamento.

CONSEGNE RIDOTTE

Compresi anziani di quasi 90 anni, che in queste ore hanno ricevuto un sms dalla Regione: «Cara cittadina, caro cittadino, siamo consapevoli che il tuo appuntamento per la vaccinazione anti Covid, a causa delle consegne ridotte, sta subendo dei ritardi. Faremo il possibile per assicurarti quanto prima la convocazione, intanto scusaci per l’inconveniente, sappi che la tua salute è la nostra priorità». Questa la comunicazione inviata per chiedere di pazientare ancora a utenti che hanno effettuato l’adesione nel primo giorno utile, il 16 febbraio, e aspettano di poter ricevere la prima iniezione. Come Ivo G., 86 anni: «Mio figlio ha effettuato l’iscrizione alla lista vaccinale per me e mia moglie. Non è stato semplice, perché il sistema andava in tilt. Alla fine ce l’abbiamo fatta, ma da quel momento silenzio. Nessun messaggio di convocazione, non ci è ancora stata comunicata nessuna data, purché lontana». Secondo l’ultimo aggiornamento della Regione, venerdì hanno ricevuto la prima dose nell’ambito della fase “1 ter” 9.852 anziani a cui si aggiungono i 375 che hanno ricevuto la seconda dose, per un totale di 10.227 dosi giornaliere somministrate agli over 80. La vaccinazione under 80 invece due giorni fa ha riguardato 5.909 persone tra prima e seconda dose. Complessivamente nella giornata di venerdì sono state somministrate 16.136 dosi di vaccino anti Covid. L’adesione alla campagna è arrivata già da tre anziani su quattro. Sono in totale 537.763 le persone che hanno chiesto di essere immunizzate: 334.153 tramite il portale, 176.487 tramite le farmacie e 27.123 attraverso i medici di medicina generale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA