Vaccino sbagliato, due ragazze di 23 anni ricevono AstraZeneca invece di Pfizer: accertamenti in corso

Vaccino sbagliato, due ragazze di 23 anni ricevono Astrazeneca invece di Pfizer: accertamenti in corso
3 Minuti di Lettura
Venerdì 18 Giugno 2021, 15:59 - Ultimo aggiornamento: 19 Giugno, 09:59

Dovevano ricevere Pfizer e invece gli è stato iniettato AstrazenecaVaccino sbagliato per due ragazze di 23 anni, alle cui ieri, al Palasalute di Imperia, è stata somministrata una dose del farmaco anti covid anglosvedese anziché quello americano. Le due giovani donne stanno bene e le loro condizioni di salute saranno monitorate nei prossimi quindici giorni dal personale dell'Asl 1. L'azienda sanitaria locale sta cercando attraverso un'inchiesta interna di capire come sia potuto accadere lo scambio di vaccini. 

Vaccino sbagliato, donna riceve seconda dose Pfizer invece di AstraZeneca: arrivano i carabinieri

Le due ragazze si sono accorte dell'errore leggendo il certificato rilasciato dopo il vaccino. «Stiamo compiendo accertamenti per capire cosa è successo - spiegano dall'Asl -. Fatti del genere non dovranno più accadere». Nei confronti di chi ha sbagliato potrebbero essere presi dei provvedimenti, qualora ci si trovi di fronte a una manifesta negligenza. Valutazioni sono in corso per capire, se somministrare alle due ragazza una seconda dose AztraZeneca oppure di Pfizer o Moderna.

La ragazza di Massa vaccinata con 4 dosi beve sette litri di acqua. Pregliasco: «Non corre rischi»

Il precedente di Castellammare di Stabia

Sono stati altri i casi di errori nella somministrazione dei vaccini. Tra i più noti c'è quello di una ragazza in Toscana a cui sono state iniettate, in una volta sola, 4 dosi di Pfizer. Ma ci sono anche stati degli eventi più particolari: come un mix di vaccini sbagliato. Protagonista è stata una donna che, dopo aver ricevuto Astrazeneca come prima dose, ha ricevuto come richiamo Pfizer nell'hub vaccinale di Moscarella, a Castellammare di Stabia (Napoli).

 

Le quattro dosi Pfizer con una sola iniezione

Un altro episodio di errore in fase di vaccinazione è avvenuto lo scorso mese. Quando una studentessa universitaria di 23 anni, già laureata con la triennale in Psicologia Clinica all’università di Pisa e che adesso frequenta la magistrale, ha ricevuto per sbaglio non una ma quattro dosi di Pfizer. La ragazza è stata poi presa in cura dal virologo Fabrizio Pregliasco. E inizialmente era costretta a bere 7 litri di acqua al giorno perché disidratata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA