ABRUZZO

Coronavirus Italia, bollettino oggi: contagi (16.308) e morti (553) in calo. Terapie intensive -35

Sabato 19 Dicembre 2020
Coronavirus Italia, bollettino oggi: contagi (16.308) e morti (553) in calo. Terapie intensive -35

Coronavirus, il bollettino di sabato 19 dicembre 2020 registra 16.308 nuovi casi (ieri erano 17.992) e 553 decessi, (ieri erano 674), secondo i dati del ministero della Salute. In calo, dunque, sia i casi di contagio che le vittime rispetto a ieri, venerdì 18 dicembre, quando erano stati registrati 17.992 nuovi positivi e 674 morti, su 179.800 tamponi effettuati. Sono 176.185 i tamponi per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute, in leggero calo rispetto a ieri, quando erano stati 179.800. Il tasso di positività (rapporto positivi-test, compresi quelli ripetuti e di controllo) è del 9,2%, in flessione rispetto al 10% di ieri (-0,8%).

 

In calo i pazienti nelle terapie intensive

Calano di 35 unità - nel saldo giornaliero tra ingressi e uscite - i pazienti in terapia intensiva per il Covid in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. I ricoverati nei reparti ordinari diminuiscono invece di 405 unità nelle ultime 24 ore.

 

Il bollettino di oggi ----> Scarica il Pdf

 

La Campania resta arancione

 

La Campania rimane così com'è, si confermano le limitazioni previste dalla zona arancione. Nell'ordinanza in preparazione, e che sarà firmata entro oggi dal presidente Vincenzo De Luca, saranno previste - riferisce l'Unità di Crisi - misure di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19. Scatterà - si precisa - il divieto per i bar e gli altri esercizi di ristorazione, dalle ore 11 del mattino, di vendita con asporto di bevande alcoliche e non alcoliche.

 

Covid, Italia terza per numero di morti in base alla popolazione dopo Belgio e Perù

Colesterolo, super farmaco lo dimezza: «In Italia potrà salvare 10 mila persone ogni anno»

 

 

I dati

 

Veneto, 3.834 contagi in 24 ore e 114 morti

 

Il Veneto registra 3.834 contagi Covid in più e 114 decessi nelle ultime 24 ore. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti dall'inizio dell'epidemia sale a 213.054, quello dei morti a 5.382. Cala la pressione nei reparti non critici degli ospedali:, con 2.844 malati Covid ricoverati (-89), risale leggermente il dato delle terapie intensive 369 (+4). Nelle ultime 24 ore sono stati effettuati in Veneto 58.801 tamponi (tra molecolari e test rapidi); il tasso dei positivi è pari al 6,5%. Gli attuali positivi sono 97.816 (-198).

 

Lazio, oggi 1.410 positivi e 41 morti

 

Su 15 mila tamponi (meno 932 rispetto a ieri), nel Lazio si registrano oggi 1.410 nuovi casi positivi al Covid-19 (meno 18 rispetto a ieri), di cui 631 a Roma. Inoltre, si registrano 41 decessi (meno 33 rispetto a ieri) e più 1.939 guariti. È quanto emerge dal report delle Aziende sanitarie locali del Lazio reso noto al termine della task force regionale dei direttori generali delle Asl, Aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù, che si tiene in videoconferenza con l'assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D'Amato.

 

 

 

 

Lombardia, 1.944 nuovi positivi e 105 morti

 

Sono 1.944 i nuovi casi positivi al coronavirus registrati oggi in Lombardia a fronte di 27.044 tamponi effettuati (7,1 per cento). Lo comunica il quotidiano report della Regione spiegando che continuano a diminuire i ricoverati in terapia intensiva, dove oggi si trovano 592 persone (-10 rispetto a ieri) e nei reparti covid dove oggi sono ricoverate 4.495 persone, 161 meno di ieri. Crescono i decessi, oggi 105, contro i 60 di ieri, mentre i guariti/dimessi sono 2.396.

 

Emilia-Romagna, oggi 1.641 casi e 73 vittime

 

Sono 1.641 i nuovi casi di positività al Coronavirus, registrati nelle ultime 24 ore in Emilia-Romagna, sulla base di 13.851 tamponi. Si contano 73 nuovi morti: fra loro un uomo di 49 anni nel Ravennate e una donna di 51 nel Piacentino. I morti, dall'inizio della pandemia in Regione hanno superato quota 7mila, sono infatti 7.023. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 206 (uno in meno rispetto a ieri) e 2.819 quelli negli altri reparti Covid (+55). Poco meno della metà dei nuovi contagiati, 750, sono asintomatici individuati nell'ambito delle attività di contact tracing e screening. Crescono i guariti, che fanno scendere i casi attivi a 60.949, il 95% dei quali in isolamento a casa perché non hanno particolari sintomi. Delle nuove vittime ben 34 sono in provincia di Bologna. Le altre sono nove a Ravenna, sette a Reggio Emilia, sei a Parma e Modena, cinque a Piacenza e Rimini e una in provincia di Forlì-Cesena.

 

Toscana, 540 nuovi casi e 25 morti

 

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.187 (13 in meno rispetto a ieri, meno 1,1%), 189 in terapia intensiva (2 in meno rispetto a ieri, meno 1%). Le persone complessivamente guarite sono 98.859 (1.008 in più rispetto a ieri, più 1%): 418 persone clinicamente guarite (3 in più rispetto a ieri, più 0,7%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione e 98.441 (1.005 in più rispetto a ieri, più 1%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con tampone negativo. Sono 3.415 i deceduti dall'inizio dell'epidemia cosi ripartiti: 1.158 a Firenze, 229 a Prato, 262 a Pistoia, 368 a Massa Carrara, 311 a Lucca, 388 a Pisa, 256 a Livorno, 205 ad Arezzo, 108 a Siena, 81 a Grosseto, 49 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 91,6 x100.000 residenti contro il 112,5 x100.000 della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa Carrara (188,8 x100.000), Firenze (114,5 x100.000) e Pisa (92,6 x100.000), il più basso a Grosseto (36,5 x100.000).

 

Puglia, 1.382 nuovi casi in 24 ore e 26 vittime

 

Sono 1382 i nuovi casi di positività al covid-19 su 10.848 test registrati oggi in Puglia, con un rapporto del 12,7% tra positivi e test eseguiti. Le vittime sono state 26. Gran parte dei contagi è nella provincia di Bari dove ce ne sono stati 566; altri 309 in provincia di Taranto, 241 in provincia di Foggia, 153 nella provincia BAT, 55 in provincia di Lecce, 49 in provincia di Brindisi, 6 residenti fuori regione, 3 casi di provincia di residenza non nota. Delle vittime 18 sono in provincia di Bari, 5 in provincia di Foggia, 2 in provincia di Lecce, e una in provincia di Taranto. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 951.771 test, 24.263 sono i pazienti guariti e 53.389 sono i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 79.808.

 

Basilicata, 67 nuovi positivi e due decessi

 

La task force regionale comunica che ieri, 18 dicembre, sono stati processati 733 tamponi per la ricerca di contagio da Covid-19, di cui 67 (e fra questi 66 residenti in Basilicata) sono risultati positivi. Due sono i deceduti: 1 Lauria, 1 Potenza. Le guarigioni registrate sono 124.  Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 5.795 di cui 5.689 in isolamento domiciliare. Sono 3.687 le persone guarite dall'inizio dell'emergenza sanitaria e 216 quelle decedute. Sono 106 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: a Potenza 36 pazienti sono ricoverati nel reparto di Malattie infettive, 24 in Pneumologia e 8 in Medicina d'urgenza, 5 in Terapia intensiva dell'ospedale San Carlo; a Matera 18 persone si trovano nel reparto di Malattie infettive, 5 in Terapia intensiva e 10 in Pneumologia dell'ospedale 'Madonna delle Graziè. Dall'inizio dell'emergenza sanitaria sono stati analizzati 173.289 tamponi, di cui 161.242 risultati negativi.

 

Marche

 

Nelle ultime 24ore è passato da 491 a 481 (-10) il numero dei ricoverati nelle Marche correlato alla pandemia da Covid-19: i degenti in Terapia intensiva ora sono 65 (+1), 129 in Semintensiva (-5) e 287 (-6) in reparti non intensivi. Lo comunica il Servizio Sanità della Regione; nell'ultima giornata sono stati dimessi in 41. In calo anche gli ospiti di strutture territoriali (251, -10) e gli assistiti nei pronto soccorso (10, -6). Scende sotto i 10mila anche il numero di positivi in isolamento domiciliare (da 10.051 a 9.589, -462) mentre i guariti ora sono 25.358 (-831). Gli isolati in casa per contatto con contagiati attualmente sono 11.536 (3.350 con sintomi e 570 operatori sanitari.

 

Umbria, 219 nuovi contagi

 

Sono 219 i nuovi contagi al Covid accertati in Umbria nelle ultime 24 ore, su oltre 5.000 tamponi (5.158), con un tasso di positività al 4,24% che continua quindi a scendere, dopo il 4,9 di ieri e il 5,3 del giorno precedente. Secondo i dati ufficiali della Regione, aggiornati a oggi, i guariti nell'ultimo giorno sono stati 193 (22.604 in tutto) e sei i decessi (559 dall'inizio della pandemia). Gli attualmente positivi sono 3.965. I ricoverati sono 302, sei meno di ieri, dei quali 41 sono in terapia intensiva (ieri erano 43). I casi complessivamente registrati in Umbria sono 27.128. i tamponi eseguiti fino ad ora sono 475.045.

 

Sardegna, 380 nuovi casi e 9 vittime

 

Si registrano 9 nuovi decessi da Covid-19 in Sardegna, 4 uomini e 5 donne tra 74 e 97 anni, 4 residenti della provincia del Sud Sardegna, 3 della Città Metropolitana di Cagliari e 2 rispettivamente delle province di Oristano e Sassari. I casi in più di positività nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale 380, 4.068 i nuovi tamponi eseguiti. Sono 533 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale (-14), 52 (-1) quelli in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 15.091, quelle guarite in più sono 529. Dei 28.075 casi positivi complessivamente accertati, 6.151 (+116) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 4.420 (+44) nel Sud Sardegna, 2.214 (+41) a Oristano, 5.659 (+105) a Nuoro, 9.631 (+74) a Sassari.

 

 

 

 

 

Video

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 18:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA