Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Covid, Italia terza per numero di morti in base alla popolazione dopo Belgio e Perù

Covid, «Italia prima al mondo per morti ogni 100 mila abitanti»: Johns Hopkins University pubblica i dati della pandemia
di Gianluca De Rossi
4 Minuti di Lettura
Sabato 19 Dicembre 2020, 13:05 - Ultimo aggiornamento: 22:03

Covid, Italia al terzo posto nella triste lista dei paesi con il maggior numero di morti in base alla popolazione: è quanto emerge dai dati raccolti della Johns Hopkins University, che monitora costantemente l'andamento della pandemia: con 161 morti ogni 100 mila abitanti, il Belgio è il Paese con il maggior numero di vittime di Covid-19 in rapporto alla popolazione - secondo gli ultimi dati della Johns Hopkins University -. Segue nella triste classifica il Perù (115 morti ogni 100 mila abitanti), terza l'Italia con 112. In termini statistici, è la Repubblica di San Marino il Paese con il maggior numero di morti in base alla popolazione (162 su 100 mila), che tuttavia per il numero esiguo di abitanti conta in tutto 55 decessi. In termini assoluti invece il nostro Paese è quinto al mondo per numero di morti con oltre 67 mila vittime dall'inizio della pandemia, dopo Usa, Brasile, India e Messico.

Bilancio duro di fine anno

 

I numeri della pandemia da Coronavirus fanno segnare un bilancio duro per il mondo intero: sono oltre 75,8 milioni i contagi in tutto il pianeta e quasi 1,7 milioni le vittime a livello globale, secondo la Johns Hopkins University che dall'inizio della crisi registra i dati ufficiali forniti dalle autorità locali.

Il nostro Paese, sottolinea un grafico dell'università americana, arriva ad essere il primo per mortalità se si considerano solo i 20 grandi Paesi più colpiti dal virus.

La mortalità, dice il fisico Giorgio Sestili, è il numero di morti positivi al virus Sars-Cov2 in rapporto alla popolazione di un determinato Paese e va distinta dalla letalità, che è il numero di morti positivi al virus sulla totalità dei casi positivi registrati. «Se in questa classifica è lecito non considerare San Marino, uno Stato con soli 33.964 abitanti, non si può di certo non considerare il Belgio, che invece ha una popolazione di oltre 11 milioni di abitanti», conclude il fisico.

Vaccino, professore Oxford: «Il virus muta troppe volte, il siero potrebbe non essere risolutivo»

Brusaferro: «Rt in crescita elemento grave preoccupazione, ​rallentamento e appiattimento curva»

In India superati i 10 milioni di contagi

 

In India sono stati superati i 10 milioni di casi confermati di coronavirus, con 25.152 nuovi contagi nelle ultime 24 ore. Lo rende noto il ministero della Sanità di Nuova Delhi, aggiornando a 10.004.599 il totale dei positivi. L'India è il secondo Paese al mondo ad aver registrato più di dieci milioni di contagi dopo gli Stati Uniti, che ne contano più di 17,4 milioni secondo la Johns Hopkins University. Sono invece 145.136 le persone che in India hanno perso la vita per complicanze legate al Covid-19, 347 in più rispetto a ieri come spiega il ministero della Sanità.

Usa, record di casi: quasi 250 mila in 24 ore

Negli Stati Uniti sono stati registrati 249.709 nuovi casi di coronavirus, mai così tanti in un giorno. Sono dati della Johns Hopkins University, che conferma 2.814 decessi riconducibili al coronavirus nelle ultime 24 ore. Il totale nazionale dei contagi sale quindi a 17.459.296, mentre è di 313.588 il numero di chi ha perso la vita dopo aver contratto l'infezione, secondo la Johns Hopkins University.

 
Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA