Crozza alla prova del Nove

Maurizio Crozza
di Marco Castoro
3 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Marzo 2017, 17:09

Quanto vale Maurizio Crozza? Lo vedremo questa sera, quando comincia la sua nuova avventura a Nove, il canale generalista di Discovery Italia. Lo show è in diretta dagli studi di Milano, dalle 21:15, e va in onda ogni venerdì. Sul palcoscenico un Crozza ai massimi splendori, dopo alle spalle anche un più che decoroso Sanremo. In Fratelli di Crozza l’imitatore genovese fa esordire due nuovi personaggi, divenuti immediatamente virali sul web: Michele Emiliano, attuale governatore della Puglia, e Maligno Belpietro, conduttore della rubrica “Dalle nostre parti”.
Prima di Nove Crozza ha lavorato per un decennio a La7. L’emittente che in pratica l’ha consacrato al grande pubblico. La sua stagione migliore – nel 2013 – l’ha portato a uno share record del 12,7%, mentre l’ultima, quella del 2016, l’ha visto intorno al 7% in primavera e al 7,5% in autunno. Ma il primo Crozza, quello ancora semisconosciuto al grande pubblico, partì nel 2006 con share vicino al 3%. Poi i suoi ascolti hanno avuto una buona escalation fino a decrescere un po’ negli ultimi tre anni. A renderlo popolare anche la sua copertina che per anni ha fatto divertire ospiti e spettatori di Giovanni Floris, nonché il conduttore stesso, da sempre suo primo estimatore e ora rimasto orfano.
L'ingaggio di Crozza a Discovery si dice sia di 3,5 milioni, quasi il doppio di quanto prendeva a La7, ma anche la produzione è molto costosa, nell'emittente di Cairo ha raggiunto una spesa di 10 milioni per meno di 30 ore di trasmissione (in un intero palinsesto le ore di prima serata sono 1100).
Anche la Rai avrebbe voluto Crozza (era arrivata a offrire 2 milioni), ma nulla ha potuto contro l’offerta di Discovery. Del resto il gruppo si è innamorato subito dello showman e l’ha corteggiato fino a sposarlo. “Crozza è un talento unico che incarna alla perfezione i valori del brand, in primis la voglia di sorprendere e sperimentare. Col suo sguardo così efficace sulla realtà è capace di interpretare il mondo che ci circonda come nessun altro“, è la dichiarazione di amore di Laura Carafoli, responsabile dei programmi e dei contenuti dei 13 canali del gruppo, che raggiungono complessivamente l’8% di share sul pubblico totale.
Il canale Nove ha chiuso il mese di febbraio con la media share dell’1,15% sulle 24 ore e 1,35% sulla prima serata. Seppure sia in crescendo non sono cifre da capogiro. Ora al comico imitatore si chiede l’alzamento della media, che arrivi a risultati destinati a ripagare gli sforzi compiuti. Anche perché Crozza è un po' il nuovo Beppe Grillo.
Finora i programmi più visti di Nove da settembre a oggi sono: Boom! del 6 febbraio (2,4% e picco di 663mila) con Max Giusti, Top Chef Italia (2,2% il 16 ottobre con picco di 545mila), ‘O Mare mio (2,1% il 23 gennaio e picco 578mila) con Antonino Cannavacciuolo e la sfida tra i concorrenti di Ninja Warriors Italia (2,1% il 30 ottobre e picco di 541mila) con Gabriele Corsi, Federico Russo, Massimiliano Rosolino e Carolina Di Domenico.
Fratelli di Crozza è prodotto da Itv Movie per Discovery Italia. La regia è di Massimo Fusi. Visibile in live streaming gratuito su DPlay (sul sito dplay.com).

© RIPRODUZIONE RISERVATA