14 febbraio 1944 Hitler contesta il Duce con una lettera del ministro all'ambasciatore

di Enrico Gregori
Il ministro degli Esteri tedesco, Joachim von Ribbentrop, scrive all’ambasciatore a Roma Rudolf Rahn: «Il Fuhrer è del parere che i provvedimenti economico-sociali adottati dal Duce non ci interessano. Il Duce li ha discussi con lui, ed egli è stato dell’opinione che il Duce può agire in questo campo come stima più conveniente, pur non prevedendo che tali misure otterranno un gran successo…Egli ha avuto inoltre l’impressione che i provvedimenti del Duce siano diretti principalmente contro gli industriali e i proprietari di imprese che hanno la responsabilità del sabotaggio del suo programma di armamento».
Mercoledì 14 Febbraio 2018 - Ultimo aggiornamento: 00:10

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 134
QUICKMAP