«Ma Babbo Natale esiste?». Ora i bimbi chiedono a Google

Venerdì 27 Dicembre 2019 di Veronica Cursi
​«Ma Babbo Natale esiste?». Ora i bimbi chiedono a Google

«Babbo Natale esiste davvero?». Se anche quest’anno i vostri figli vi hanno posto l’annoso dilemma ritenetevi fortunati, perché ormai i bimbetti moderni preferiscono affidarsi alla tecnologia per scoprire il mistero di Santa Claus e, senza perdere tempo a chiedere a mamma e papà, si rivolgono direttamente a Google: scoprendo la verità. La domanda «Babbo Natale esiste?» in Italia è stata digitata 1 milione 880 mila volte. E nell’ultima settimana, sul motore di ricerca più famoso del mondo, le richieste sono impennate: con un picco a mezzanotte del 24 dicembre.
 

Gli interrogativi più frequenti sono stati anche «Dov’è il Polo Nord?», «Esistono gli elfi?» e «Le renne possono volare?». Risultato: i primi link che appaiono su Google sono proprio quelli che rispondono sinceramente a queste domande. Del resto sappiamo come funziona Google: «Gli algoritmi scelgono la risposta che meglio corrisponde alla domanda cercata, tenendo conto della sicurezza e dell’accuratezza dei fatti». Quindi come fare? Meglio regalare ai bimbi un “assistente personale” come Alexa o Siri: le loro risposte sono molto più creative e diplomatiche. E Babbo Natale ringrazia.

 

Ultimo aggiornamento: 07:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Divisioni a due cifre: ricordate? Incubo per studenti (e genitori)

di Veronica Cursi

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma