Roma, violenze sessuali: due minorenni e una trentenne aggredite nella notte, due arresti

Roma, violenze sessuali: due minorenni e una trentenne aggredite nella notte, due arresti
di Marco De Risi
2 Minuti di Lettura
Martedì 13 Luglio 2021, 15:08 - Ultimo aggiornamento: 15:24

Tre tentate violenze sessuali nella notte a Roma: due gli arresti da parte della polizia. 

Gli equipaggi delle Volanti, con l'aiuto del commissariato Viminale, hanno arrestato un 46enne di origini bengalesi identificato grazie a un indagine lampo quale responsabile di un tentativo di violenza sessuale ai danni di due ragazze di 15 e 16 anni che erano state avvicinate alla stazione Termini. Le due erano fuggite da una casa famiglia di Viterbo e hanno accettato l'invito a trascorrere la notte nell'appartamento dell'immigrato. In realtà le minorenni sono state portate in una camera di un B&B in via Giolitti. Qui il tentativo di violenza da parte di K.M.K. che ha offerto alle vittime  droga e birra, convincendo però solo una delle due. Quando le insistenze sono iniziate a diventare vere e proprio molestie le ragazze sono uscite dalla camera: una è andata in commissariato, l'altra è stata raggiunta dal fidanzato. Immediata l’attività investigativa degli agenti, che già dal sopralluogo della struttura, con l’ausilio della Polizia Scientifica, sono riusciti a identificare l’autore del reato. Ulteriori prove sono arrivate, poi, dal riconoscimento di una sua foto da parte delle due ragazze e dai fotogrammi acquisiti dalla Polizia Ferroviaria di Roma Termini che lo ritraevano con loro dirigersi verso via Giolitti. Il cittadino bengalese, inoltre, al momento del fermo aveva indosso la stessa maglia usata il giorno della tentata violenza.

E’ stato invece il pronto intervento degli agenti della Sezione Volanti, che hanno raccolto la segnalazione di un passante, a permettere l’arresto di 30enne, M.M., di origini bengalesi, responsabile di un tentativo di violenza sessuale ai danni di una 30enne aggredita mentre passeggiava in via Leone IV. La donna è stata afferrata per il collo e scaraventata a terra, poi l'aggressore le si è gettato sopra tentando di sfilarle i pantaloni. La vittima ha riportato ematomi giudicati guaribili in 10 giorni, per la paura servirà invece molto di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA