Anziani maltrattati e legati ai letti in una Rsa di Civitavecchia: 17 indagati

Anziani maltrattati e legati a letto in una Rsa di Civitavecchia: 17 arresti
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 16 Giugno 2021, 14:54 - Ultimo aggiornamento: 14:56

Li lasciavano da soli oppure legati al letto, ma sono stati capaci anche di dargli da mangiare cibo frullato spinto a forza nelle bocche. Sono le condizioni terribili e i maltrattamenti a cui hanno dovuto sottostare alcuni anziani ospiti di una Rsa di Civitavecchia. Diciassette persone, tra infermieri e operatori sociosanitari, somministravano agli ospiti anche benzodiazepine e antipsicotici al di fuori delle prescrizioni mediche, li tenevano legati ai letti immobilizzandoli con le lenzuola, li umiliavano con frasi offensive e derisorie e, in taluni casi, li picchiavano. Condizioni di vita penose.

Maltrattamenti in famiglia, una denuncia dopo l'ennesima aggressione

Le indagini - I Carabinieri di Civitavecchia hanno proceduto, su delega della locale Procura della Repubblica, alla notifica dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari e contestuale elezione di domicilio nei confronti di 17 persone, indagate a vario titolo per i reati di maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona e falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici.

La denuncia - La denuncia era stata presentata presso un Comando Stazione dai familiari di un degente della struttura. Dopodiché i militari della Stazione competente e del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia hanno sequestrato e analizzato le cartelle cliniche dei pazienti. Le investigazioni svolte hanno permesso di accertare tutti i maltrattamenti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA