Lazio, test sierologici con prezzi quadruplicati rispetto a quelli stabiliti dalla Regione. D'Amato: «Un furto. Non fatevi fregare»

Lazio, test sierologici con prezzo quattro volte superiore al normale. D'Amato: «Una vergogna. Non fatevi fregare»
2 Minuti di Lettura

Si dovrebbe pagare 20 euro, ma c'è chi arriva a fissare il prezzo per un test sierologico fino a 82 euro. Si tratta dell'esame per vedere quanti sono gli anticorpi che una persona ha sviluppato contro il Covid. E ora sempre più persone lo effettuano dopo il vaccino per vedere la risposta immunitaria. Ma c'è chi se ne approfitta e fissa prezzi fino a quattro volte più alti di quelli stabiliti dalla Regione Lazio. L’Assessore alla Sanità, Alessio D’Amato, denuncia: «Ci arrivano segnalazioni di laboratori privati che arrivano a far pagare, per un semplice test sierologico che rileva la presenza di anticorpi per il Covid, anche la cifra di 82 euro».

Orvieto, screening tramite test sierologici rapidi su duemila persone

Il prezzo stabilito - «È vergognoso» dice l'assessore e spiega che «le associazioni di categoria hanno sottoscritto un’intesa ad un prezzo quattro volte inferiore». D'Amato riflette poi sulla situazione di attuale. «Sono indignato se penso a chi specula sul virus e invieremo le segnalazioni dei cittadini ai Carabinieri dei NAS, perché non è accettabile che a pagare siano i consumatori ai quali mi rivolgo dicendo aprite gli occhi e non fatevi fregare».

 

Mercoledì 5 Maggio 2021, 18:51
© RIPRODUZIONE RISERVATA