COVID

La cresta sui tamponi: nel Lazio il prezzo è fissato a 22 euro, ma c'è chi li paga meno

Lunedì 5 Aprile 2021
La cresta sui tamponi: nel Lazio il prezzo è fissato a 22 euro, ma c'è chi li paga meno

Regione che vai, prezzo dei tamponi che trovi. In Italia non c'è un costo fisso e questo comporta che, a seconda di dove ci si trova, si paga in modo diverso. Nelle farmacie del Lazio, ad esempio, un test rapido anti-Covid costa 22 euro, questo a seguito dell'accordo tra la Regione e le associazioni di categoria: che ha portato la giunta a calmierare un prezzo per gli antigenici. Mentre in Emilia Romagna si pagano 15 euro e in Puglia un po' di più: 20. Discorso diverso per Campania, Umbria e Toscana, qui il prezzo è uguale a quello del Lazio: con 22 euro si fa un tampone rapido. E poi c'è il Veneto, dove si devono spendere 26 euro per un test. Ma c'è una regione dove si paga anche di più: è la Lombardia. Perché? Qui non è stato fissato alcun tetto massimo al prezzo dei tamponi. E così le farmacie arrivano a vendere i test anche 50 euro, come accade a Como.

Chi paga i tamponi meno

Così come la Regione Lazio ha trattato con le farmacie per fissare un prezzo (22 euro), anche diverse aziende e società sportive hanno preso accordi per cercare di ottenere un prezzo più favorevole. E sono riuscite a ottenere un costo più sostenibile rispetto a quello che deve sostenere il singolo cittadino: si va dai 10€ fino a 17€ per il singolo test rapido, naturalmente acquistandone un numero minimo (solitamente 500, ma possono essere anche di meno). A queste spese c'è poi c'è da aggiungere il costo dell'operatore, o degli operatori, che parte dai 50 e arriva ai 70 euro per una giornata.

Le strutture che vendono tamponi

Sono 476 le strutture nel Lazio che vendono tamponi, consultabili sul sito della Regione. Per sottoporsi a un test non è necessaria la prenotazione, basta recarsi sul posto. Tra pubblico e privato non c'è differenza, il prezzo è sempre lo stesso anche negli ospedali e nei drive in: 22 euro. Per il sierologico, che permette di vedere se si è avuto il Covid e sapere se si hanno degli anticorpi contro il virus, il costo è minore ed è fissato a 20 euro. Di questo, però, non c'è al momento nessuno obbligo di presentarlo per poter riprendere l'attività come invece accade per il tampone. 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA