Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Scuola finita, petizione genitori per far concludere le lezioni a luglio: «Troppi 3 mesi di vacanza». Quando finisce nel resto d'Europa?

La durata delle vacanze estive varia significativamente tra paesi: da 6 settimane in alcuni Länder tedeschi, Paesi Bassi e Liechtenstein, fino a 13 settimane in Lettonia, tra le 11 e le 14 settimane in Italia e Portogallo, e anche 15 settimane in Albania

Scuola finita, petizione genitori per far concludere le lezioni a luglio: «Troppi 3 mesi di vacanza». Quando finisce nel resto d'Europa?
6 Minuti di Lettura
Venerdì 10 Giugno 2022, 09:08 - Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 15:10

Per i bambini è il periodo più bello dell'anno. Per i genitori il più faticoso. Le scuole sono finite e fino alla prima metà di settembre, ancora una volta, mamme e papà dovranno divincolarsi tra campus, congedi parentali, nonni e baby sitter in attesa delle tanto agognate ferie.

La petizione 

Tre mesi a casa. «Ma quale professione al mondo prevede che si stia a casa 90 giorni consecutivi?». Se lo chiede mamma Valentina che in questi giorni ha lanciato una campagna social per promuovere una raccolta firme in cui si chieda al Governo di posticipare la fine della scuola almeno fino ai primi di luglio. «Si parla tanto di parità, gender gap, inclusività e poi lo Stato lascia i bambini a casa tre mesi?
E dove dovrebbero stare questi ragazzini per tutto questo lungo, caldo, inoccupato periodo? A foraggiare improvvisati centri estivi a suon di 150 euro a settimana?». Il problema si sposta anche sui prezzi, spesso da capogiro, dei campus.
«E chi non può permetterselo cosa fa? Chi resta a casa con loro (nella maggior parte dei casi e come sempre) sono le mamme. E io che devo e voglio lavorare, cosa dovrei fare? - si chiede ancora Valentina - Usiamo gli spazi didattici nei mesi estivi per insegnargli qualcosa di utile, tipo inglese o informatica». Ma non tutti sono d'accordo: «La scuola non è un parcheggio».

Il calendario scolastico nel resto d'Europa

Il dibattito è servito tra chi vorrebbe prolungare la fine dell'anno scolastico a luglio e chi pensa, invece, che i ragazzi siano già abbastanza stanchi. Ma cosa succede nel resto d'Europa? Mettendo a confronto le vacanze, il numero dei giorni di scuola, l’organizzazione generale dell’anno scolastico e accademico, secondo il rapporto annuale di Eurydice, si scopre che In Italia gli studenti passano più giorni a scuola rispetto agli altri paesi europei. 

In 10 Paesi la scuola ha inizio generalmente in agosto. Le nazioni in cui l’anno scolastico inizia prima sono Danimarca e Germania. Per quanto riguarda il numero di giorni di scuola, questo varia dai 165 giorni di Albania e Malta ai 200 giorni di Danimarca e Italia. In generale, il numero dei giorni di scuola è lo stesso nell’istruzione primaria e secondaria, tuttavia ci sono alcune eccezioni: per esempio, in Francia e in Serbia (in entrambi i casi nell’istruzione secondaria superiore), in Lituania e in Romania, il numero dei giorni di scuola dell’istruzione secondaria è maggiore di quello dell’istruzione primaria.

 

Quando iniziano

In Germania le scuole nei diversi Länder iniziano tra il 2 agosto e il 14 settembre. In alcuni paesi la data di inizio è solitamente intorno a metà settembre: questo è il caso in Sud Europa (es. Grecia, Spagna, Italia, Cipro, Portogallo, Albania e Turchia) ma anche in Lussemburgo e Romania. A Malta i bambini tornano a scuola alla fine di settembre. In Germania, Spagna, Italia, Paesi Bassi, Austria e Svizzera, inizio e fine anno scolastico variano notevolmente a seconda delle regioni. Il numero di giorni di scuola varia tra 165 giorni nell’istruzione primaria in Albania e Malta e 200 giorni in Danimarca e Italia. In circa la metà dei paesi è compreso tra 170 e 180 giorni (livelli CITE 1, 2 e 3); in 13 paesi/regioni, il numero varia tra 181 e 190 giorni. In generale, il numero di giorni di scuola è lo stesso nell’istruzione primaria e secondaria, ma ci sono alcune eccezioni: in Francia e Serbia (entrambe nell’istruzione secondaria superiore), in Lituania e Romania ad esempio, il numero di giorni di scuola è maggiore nell’istruzione secondaria rispetto a quella primaria. L’opposto (meno giorni di scuola nell’istruzione secondaria rispetto all’istruzione primaria) si osserva in Grecia, Irlanda e Bosnia ed Erzegovina.

Le festività

Oltre alla pausa estiva, ci sono altri quattro periodi principali delle vacanze scolastiche in tutta Europa: le vacanze autunnali, Natale e Capodanno, le vacanze invernali/carnevale e la primavera/Pasqua vacanze. Ad eccezione delle vacanze di Natale/Capodanno, le altre vacanze scolastiche differiscono sia in lunghezza e tempistica. Poiché alcune di queste festività sono legate a date di calendario flessibili (Carnevale e Pasqua), la loro tempistica cambia leggermente di anno in anno. Oltre a queste feste comuni, tutti i paesi offrono giorni di vacanza aggiuntivi per occasioni pubbliche o religiose. In autunno i bambini hanno una settimana di vacanza in 16 paesi/regioni; negli altri paesi, varia tra due o tre giorni (es. Cechia, Croazia, Malta, Slovacchia, Islanda e Serbia) a tre settimane (Svizzera) o nessuna vacanza in 11 paesi (ad es. Grecia, Polonia, Albania, Bosnia ed Erzegovina e Montenegro). A Natale, quasi tutti i paesi offrono due settimane di vacanza; è solo una settimana in Polonia e Slovenia, e fino a tre settimane nel caso di Svezia, Montenegro e Serbia, e ancora di più in Bosnia e Erzegovina per esempio. Per il Carnevale, in circa 17 paesi/regioni, gli alunni hanno una settimana di vacanza e anche due settimane in Francia, Cipro, Polonia e Turchia. Al contrario, alcuni i paesi/regioni non hanno festività durante quel periodo (ad esempio Grecia e Albania).

Le vacanze di primavera/Pasqua durano una o due settimane nella maggior parte dei paesi. Tuttavia, alcuni paesi offrono solo pochi giorni in quel momento (ad es. Lituania, Finlandia e Albania) a tre settimane in Svizzera. Nessuna vacanza in quel periodo in Bosnia ed Erzegovina.

Quando finiscono

In Europa l’anno scolastico si conclude generalmente tra la fine di maggio e la seconda metà di luglio. Metà giugno è il momento in cui inizia la pausa estiva nella maggior parte dei paesi. La durata delle vacanze estive varia significativamente tra paesi: da 6 settimane in alcuni Länder tedeschi, Paesi Bassi e Liechtenstein, fino a 13 settimane in Lettonia, tra le 11 e le 14 settimane in Italia e Portogallo, e anche 15 settimane in Albania (istruzione primaria). Alcuni paesi mostrano differenze nella durata delle vacanze estive a seconda del livello di formazione scolastica. Nell’istruzione secondaria in Bosnia ed Erzegovina, gli studenti iniziano le vacanze estive in anticipo rispetto all’istruzione primaria. Al contrario, in Grecia, Cipro, Albania e Montenegro, gli studenti dell’istruzione primaria iniziano la loro vacanze estive prima di quelli dell’istruzione secondaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA