ROMA

Roma, incidente sul Gra, scende dall'auto e viene travolto da moto: morti 2 ventenni

Lunedì 16 Settembre 2019

Due giovani sono morti, all'alba di ieri, sul grande raccordo anulare, in un incidente stradale che ha coinvolto una moto Honda Cbr 600 ed un'auto Volkswagen Polo. All'esatta ricostruzione della dinamica dei fatti, e in particolare alle cause che hanno provocato il sinistro, sta lavorando la polizia stradale di Settebagni ma, a quanto raccontano i testimoni, la fatalità avrebbe avuto un ruolo determinante nel drammatico scontro, costato la vita al 20enne Christian Franciosi, di Zagarolo, e al 27enne K.L.H, polacco residente a Roma. Non si arresta la scia di sangue sulle strade della Capitale. Il bilancio delle vittime da gennaio a oggi a Roma e provincia sale a 102. Metà di queste di trovavano in sella a moto o scooter.

Incidente, muore un calciatore di 21 anni a Livorno: in moto contromano sulla superstrada
 

 

L'ultimo scontro si è verificato alle 5 del mattino, al chilometro 22, altezza Settebagni. A quanto pare, la Polo guidata da Christian ha avuto uno sbandamento ed è finita contro il guardrail al centro della carreggiata. L'auto è rimbalzata tornando al centro della corsia, dove si è fermata mettendosi di traverso rispetto al senso di marcia. Nel momento il cui il ragazzo stava per scendere dall'abitacolo, sia sopraggiunta l'Honda Cbr esattamente sulla traiettoria del conducente dell'auto che è stato quindi centrato in pieno. L'impatto è stato tremendo e i due giovani sono entrambi morti sul colpo, uno per le ferite riportate nell'investimento, il centauro per lo scontro ed il successivo volo sull'asfalto. Immediata la chiamata al 118, con il tempestivo intervento sul posto dell'ambulanza e della polizia stradale, ma per i due giovani non c'era più niente da fare.

TRATTO CHIUSO
L'Anas, per consentire alla polstrada di effettuare tutti i rilievi, ha dovuto chiudere il tratto nella carreggiata interna del Gra, deviando il traffico sulla complanare per Firenze fino al termine delle operazioni. Nel frattempo, con le prime luci del mattino, la notizia si diffonde a Zagarolo, la cittadina della provincia di Roma dove Christian viveva (in località Colle Gentile) e dove in tanti gli volevano bene. Un ragazzo d'oro, amatissimo dalla mamma Barbara, da papà Francesco, dal fratello Davide, a cui era legatissimo. All'inizio si sa soltanto che, sul gra, è morto un ragazzo di Zagarolo. Il profilo del ragazzo, sui social, sommerso dai messaggi degli amici che seguono gli auguri di buon compleanno, festeggiato il 29 agosto scorso. «Non ci sono parole - gli scrive un'amica, postando una foto di quando erano più piccoli -solo tanta tristezza nei cuori di chi ti voleva bene! Troppo giovane.. tu non te lo meritavi. Io voglio ricordarti cosi». «Senza senso - aggiunge Luca - Non ci sono parole fratelli, è assurdo e non ci credo non sembra vero». Purtroppo, però, è tutto vero.
LE VITTIME
Quel sorriso contagioso, con cui Christian si faceva amare da tutti, è stato spento per sempre da una tragica fatalità, in un incidente che fa crescere ancora il numero delle vittime sulle strade di Roma e provincia, salito ormai a quota 102. Prima di ieri, in ordine di tempo, gli ultimi sono stati Daniele Calcatelli, il ragazzo di 26 morto in un incidente stradale giovedì scorso, alle 23 circa, in via Casilina, all'altezza del civico 1830. Prima di lui Fabio Scopelliti, morto sulla Tangenziale est, e Fiorella Rossi deceduta per le ferite riportate in un investimento al Collatino. Anche nell'area prenestina l'estate sulle strade è stata nefasta, basti pensare ai due motociclisti morti nell'ultimo mese: Daniele Giovannangelo, 38 anni, sabato scorso a ridosso di Capranica Prenestina; Valerio Astorino, 25 anni di Palestrina, il 18 agosto sulla via Maremmana a Gallicano nel Lazio. Giammarco La Malfa, un 23enne di Guidonia, è morto in un incidente sul gra l'11 agosto.
Marco De Risi
Massimo Sbardella
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 12:46 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sturni, Stefàno e Frongia: la corsa nel M5S che verrà

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma