ROMA

Roma, attraversa la strada, schiacciato da un'autocisterna: muore anziano

Martedì 1 Ottobre 2019 di Pier Paolo Filippi

Schiacciato da un'enorme autocisterna mentre stava provando ad attraversare la strada. Ancora un incidente mortale nelle strade della Capitale. La tragedia, ieri, si è consumata a viale Jonio, a Val Melaina. A perdere la vita Domenico Muraro, 89 anni, un anziano signore che vive nel quartiere. L'uomo era uscito per fare una passeggiata intorno alle 14,30. Mentre stava attraversando, l'autocisterna lo ha investito. Schiacciato dalle pesanti ruote, l'anziano è morto. Inutili le chiamate al 118 delle persone che hanno assistito alla scena. Per l'89enne, deceduto praticamente sul colpo, non c'era più niente da fare. La scena è stata straziante. I figli, arrivati poco dopo l'incidente, erano distrutti dal dolore.

Roma, perde il controllo della moto e scivola sotto il pullman: muore mamma 48enne
 

 

I RILIEVI
Sul posto si sono recate diverse pattuglie del III gruppo Nomentano della Polizia locale che hanno effettuato i rilievi per ricostruire la dinamica dell'incidente, anche ascoltando diversi testimoni. Nel punto dove Muraro è stato investito non ci sono strisce pedonali. Chi era sul posto ha riferito che in quel momento l'autocisterna era incolonnata prima di un incrocio con il semaforo rosso. Viste le auto ferme, l'89enne ha cominciato ad attraversare la strada ma dopo pochi attimi è scattato il verde. In quel momento, secondo una prima ricostruzione, Muraro stava passando proprio davanti all'autocisterna, praticamente invisibile dunque dalla posizione rialzata del conducente del mezzo pesante. Nonostante la bassa velocità, l'anziano non ha avuto scampo. Tutto lascerebbe propendere per la tragica fatalità. Sceso dall'autocisterna, il conducente era sotto choc. L'uomo, un italiano di 36 anni, è stato comunque sottoposto agli accertamenti tossicologici per verificare se guidasse sotto l'effetto di alcol o di sostanze stupefacenti. Coma da prassi, è indagato per omicidio stradale e il mezzo pesante è stato messo sotto sequestro. I vigili urbani sono stati impegnati a lungo anche per regolare la viabilità. Subito dopo l'incidente, infatti, il traffico su viale Jonio e nelle strade circostanti è andato in tilt. Per consentire i rilievi, l'importante arteria è stata chiusa in direzione Talenti e riaperta solo alle 19,30. Quello di ieri è l'ennesimo incidente mortale sulle strade di Roma. Gli ultimi domenica mattina, nel Municipio X, hanno provocato la morte di due donne. Il primo incidente verso le 11 in via Gino Bonichi, in zona Acilia, dove un ragazzo di 20 anni alla guida di una Fiat Punto ha investito una donna di 76 anni, deceduta sul posto. Poco dopo , sul lungomare Toscanelli, all'altezza dello stabilimento Marechiaro a Ostia, è morta una donna di 48 anni in sella a una moto che si è scontrata con un'utilitaria. La situazione sicurezza stradale a Roma sta diventando allarmante. Secondo i dati Aci-Istat, nel 2018 gli incidenti mortali sono stati il triplo rispetto a Milano. Particolarmente preoccupante la situazione dei pedoni, basta considerare che secondo le statistiche un terzo dei decessi di tutte le grandi città italiane accade a Roma. 

Ultimo aggiornamento: 10:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma