Roma, 25 tonnellate di rifiuti sequestrati nella maxi discarica abusiva: mobili, materassi e plastiche bruciate

Martedì 14 Luglio 2020

La discarica era gestita da tre cittadini italiani, che abusivamente vi stoccavano rifiuti. Ce n'erano 25 tonnellate, sparse su un terreno di circa mille metri quadrati al momento dell'arrivo della guardia di finanza. Diversi sopralluoghi, poi la decisione di entrare in azione. Tra i rifiuti trovati dal terzo nucleo metropolitano al Prenestino, anche batterie esauste di veicoli, materassi, pezzi di mobili, plastiche bruciate, oltre a pneumatici e materiale derivato da lavori di ristrutturazione edilizia.

LEGGI ANCHE Ama sotto inchiesta per Rocca Cencia: «Danni alla salute per i rifiuti di Roma»
 

Rifiuti speciali, dunque, che lasciati alle intemperie e all'incedere del tempo avrebbero potuto inquinare persino le falde acquifere sottostanti con conseguenze piuttosto gravi per l'ambiente e la salute. L'area è ora in attesa delle operazioni di bonifica, mentre i tre italiani dovranno rispondere del reato di gestione non autorizzata di rifiuti pericolosi. 

 

Ultimo aggiornamento: 10:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA