Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roma, Spinaceto, sgomberato appartamento occupato dai Casamonica

Roma, Spinaceto, sgomberato appartamento occupato dai Casamonica
2 Minuti di Lettura
Martedì 8 Giugno 2021, 11:56 - Ultimo aggiornamento: 16:40

Blitz per sgomberare un alloggio Ater in Via Salvatore Lorizzo 115 a Spinaceto (Roma), occupato abusivamente dal clan Casamonica che, insieme a quello degli Spada e Bevilacqua si sono installati da anni nel quartiere, dove controllano lo spaccio di droga e il racket delle occupazioni. A presidiare l'immobile c'era un rottwailer ora affidato a un'associazione di tutela animali. 

L’operazione disposta dalla Procura della Repubblica di Roma, è stata eseguita da circa 50 agenti della Polizia di Stato e di Roma Capitale con il supporto del personale Ater e non ha registrato incidenti. Romolo Casamonica e la compagna provenivano da un altro alloggio Ater occupato abusivamente sempre in Via Lorizzo da cui erano stati sgomberati un anno e mezzo fa.

L’alloggio liberato oggi è rientrato nella disponibilità di Ater Roma per essere regolarmente assegnato. «Prosegue l'azione di Ater nel contrasto all'illegalità grazie a una stretta collaborazione con la Procura e le Forze dell'ordine», commenta il direttore Ater Andrea Napoletano. «L'operazione effettuata oggi aggiunge un importante tassello nella battaglia contro i clan criminali a Roma», aggiunge l'assessore regionale alla Casa Massimiliano Valeriani. L'Ater, a difesa degli alloggi liberati e vuoti, ha predisposto allarmi anti-intrusione collegati alle forze dell'ordine. 

Casamonica, il villino che nessuno vuole adottare: le associazioni hanno paura di ritorsioni

Casamonica, la Procura di Roma: «Condannate a 30 anni i capi clan». Chiesti in totale oltre 630 anni di carcere

Monteverde, case popolari messe a disposizione degli spacciatori e usate come base

© RIPRODUZIONE RISERVATA