Metro A, Spagna riapre dopo un mese e mezzo: ok del Ministero, prove completate

Metro Spagna: ok del Mit a riapertura: prove completate
3 Minuti di Lettura
Martedì 7 Maggio 2019, 18:00 - Ultimo aggiornamento: 19:51

L'Ufficio speciale trasporti a impianti fissi (Ustif) del Ministero delle infrastrutture e trasporti ha completato le prove su tutti gli impianti di scale mobili della stazione della metropolitana di Roma Spagna con esito positivo. Lo si legge in una nota del Ministero, per il quale, «dunque, Atac può riaprire la stazione in questione».
 

«Riaperta la stazione Spagna della linea A della metropolitana - scrive Atac su Twitter -. Alle ore 18, i treni hanno ripreso a fermare alla stazione Spagna. Restano, per ora, chiuse, le stazioni Repubblica e Barberini. Resta attiva, inoltre, la linea bus di supporto MA10 Termini-Flaminio #Roma5».

Un mese e mezzo di chiusura. Dopo un mese e mezzo di chiusura ha riaperto questo pomeriggio la fermata Spagna della metro di Roma. Alle 18 i treni hanno ripreso a fermarsi in stazione. Passano così da tre a due le fermate centrali della metropolitana chiuse nella Capitale per problemi legati alle scale mobili. La chiusura della fermata Spagna fu annunciata il 23 marzo dopo il sequestro disposto dalla magistratura dell'attigua stazione Barberini in seguito ad un incidente su una scala mobile: a quel punto il responsabile di esercizio degli impianti di traslazione di Spagna decise di inibire all'uso le scale mobili di questa stazione (della stessa tipologia di quelle presenti a Barberini) per svolgere dei controlli. Questo rese necessario chiudere la fermata, che non dispone di altre vie di accesso in banchina.

L'assessore. «La riapertura della stazione metro di Spagna è una buona notizia per tutti. In queste ultime settimane è stato portato a termine un lavoro tecnico e manutentivo importante nel rispetto di tutti i criteri di sicurezza. Ringrazio tutti quelli che hanno lavorato giorno e notte per la riapertura di questa stazione». Così l'assessore alla Mobilità di Roma Linda Meleo. «Ricordo ancora una volta che Atac ha rescisso il contratto con la ditta che era responsabile della manutenzione, un atto dovuto dopo l'incidente avvenuto a Barberini. Nel rispetto della legalità e della trasparenza. Proseguono senza sosta le operazioni per riaprire nel più breve tempo possibile le altre stazioni», conclude.

© RIPRODUZIONE RISERVATA