Coppia gay «respinta da un locale» a Roma, Gay Center: «Raggi intervenga». Il sindaco: «Inaccettabile»

Lunedì 25 Febbraio 2019
1

«Un fatto gravissimo che nessun locale pubblico può fare». è la condanna di Fabrizio Marrazzo, Responsabile Gay Help Line 800713713*, in relazione alla notizia seconda la quale una coppia gay non è stata fatta entrare in un locale di via Libetta a Roma. 

«Ci stiamo occupando del caso - ha detto Marrazzo - e chiediamo pertanto alla sindaca Raggi di fare i controlli e valutare le eventuali sanzioni, un fatto gravissimo che nessun locale pubblico può fare. Sembra di essere tornati alle leggi razziali, questo episodio avviene a pochi giorni dalle frasi di Radio Globo, che definiva libertà di espressione dire che un bacio di una coppia gay provoca disgusto».

Infine un appello di Marrazzo: «Faccio appello al governo al fine che al più presto approvi una legge contro l’omofobia».

In giornata la sindaca Virginia Raggi ha scritto in tweet: «Inaccettabile che nel 2019 si facciano ancora discriminazioni sessuali. Ferma condanna verso quanto accaduto in un locale di via Libetta a Roma». 

«Se confermati i fatti così come denunciati - ha affermato il Codacons - nei confronti del locale di Via Libetta che ha impedito l'ingresso ad una coppia gay dovranno essere adottati provvedimenti sanzionatori, compreso il ritiro delle licenze e delle autorizzazioni». 

 

Ultimo aggiornamento: 16:34 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma, sul tram 8 l'incontro con l'assassino

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma