Ciampino, un sottopasso eliminerà il passaggio a livello di Casabiancai

Sabato 21 Novembre 2020 di Tiziano Pompili
Le auto ferme al passaggio a livello 
di Casabianca alle porte di Ciampino

Una svolta storica per la viabilità di Ciampino. La giunta comunale ha approvato il tracciato che eliminerà, aggirandolo, il passaggio a livello di Casabianca, causa di lunghissime file di auto sulla via dei Laghi (sia arrivando da Roma che dai Castelli) in attesa del transito dei treni della linea Roma-Velletri. L’Astral, che aveva inizialmente finanziato il progetto con 13 milioni di euro, ha aggiunto altri due milioni per completare le nuove opere richieste dal Comune di Ciampino come ad esempio il parcheggio di scambio che nascerà nei pressi della stazione di Casabianca. Il progetto prevede la nascita di una strada “parallela” alla ferrovia e frontale all’attuale via Marino, in modo tale da costruire in quella zona (attualmente di campagna) un sottopasso dove sarà deviato il traffico veicolare. Nella zona del passaggio a livello attuale ne verrà fatto uno ciclopedonabile che poi si andrà a congiungere ad altri programmati nel quadrante.
Le code per le auto in arrivo dall’Appia e dirette a Marino (discorso analogo per la direzione opposta) non dovranno più affrontare le code che si sono oggi specie di sera e nei fine settimana. Nasceranno anche sette nuove intersezioni a rotatoria e verrà adeguata quella esistente di via dell’Ospedaletto. Tra i benefici del progetto un collegamento più immediato tra la zona industriale e la parte centrale di Ciampino. «Questa importantissima opera, attesa da decenni, aveva bisogno di una spinta istituzionale per trovare il suo compimento e sono felice che l’intenso lavoro con l’Astral abbia portato a questo storico risultato», dice il sindaco Daniela Ballico. «Lo snodo ci permetterà di ridefinire la viabilità di un quadrante fondamentale della nostra città - – aggiunge l’assessore alla mobilità, Folco Cappello – L’attuale passaggio a livello ferroviario è ormai inadeguato e da sempre fonte di grandi disagi per il traffico. Il sottopasso ciclopedonale che nascerà presso la stazione di Casabianca andrà ad integrarsi con i tracciati delle BioVie, la nostra rete di piste ciclabili all’avanguardia già finanziata dalla Città Metropolitana». L’obiettivo è arrivare al bando di gara entro la metà del 2021.

© RIPRODUZIONE RISERVATA