Flambus e ricambi vecchi, indagati tre operai Atac

Flambus e ricambi vecchi Indagati tre operai Atac
di Valeria Di Corrado
2 Minuti di Lettura
Venerdì 17 Giugno 2022, 08:56 - Ultimo aggiornamento: 30 Settembre, 15:31

Vecchi bus cannibalizzati per riparare altri bus con pezzi di ricambio già usurati. È questa l'ipotesi investigativa che ieri ha portato i carabinieri del nucleo investigativo di via In Selci a perquisire tre dipendenti di Atac che lavorano nella rimessa di via della Magliana. Da qui, infatti, sono partiti alcuni degli autobus poi andati a fuoco mentre circolavano per le strade di Roma.


La procura capitolina ha indagato per incendio colposo il responsabile del settore manutenzione, il responsabile della rimessa e un meccanico. Sono accusati di aver autorizzato l'utilizzo di pezzi di ricambio riciclati e già vetusti. I militari hanno avuto disposizione, su ordine del procuratore aggiunto Giovanni Conzo, di sequestrare cellulari e computer per controllare gli scambi di messaggi e mail con i fornitori. L'obiettivo è quello di verificare come sono stati gestiti i movimenti di magazzino con cui venivano ordinati.


I PRECEDENTI
Dagli autobus alle scale mobili della metropolitana, ormai in Atac è diventata un'abitudine riciclare pezzi di ricambio che andrebbero buttati; il tutto, ovviamente, per risparmiare risorse già scarse. Come conseguenza si verifica il fenomeno dei flambus: le vetture che vanno a fuoco improvvisamente mentre sono in strada come fossero fiammiferi. Per fare luce su questo, la Procura di Roma ha deciso di procedere con una maxi-inchiesta sulle manutenzioni dei bus della municipalizzata dei trasporti e ha disposto un'ispezione in tutte le rimesse.

A inizio febbraio i vigili del fuoco e i carabinieri della sezione Tutela lavoro si erano già presentati nei depositi da Acilia a Grottarossa, da Magliana a Montesacro, Da Porta Maggiore a Tor Pagnotta, passando per Tor Sapienza, Tor Vergata e Trastevere. Avevano acquisito documentazione e, soprattutto, avevano sentito a sommarie informazioni operai e meccanici. Le domande si sono focalizzate soprattutto su ricambi, manutenzioni e guasti, anche nell'ottica di ricostruire la catena di comando e le procedure da seguire.


Dalle relazioni dell'ingegnere Rodolfo Fugger, consulente nominato dai pm, emerge la situazione impietosa in cui versano bus e tram. In un primo fascicolo d'indagine, già chiuso dei pm Mario Dovinola e Francesco Dall'Olio, sono indagati 10 dipendenti Atac.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA