Tor Bella Monaca, va a casa degli spacciatori per comprare dell'hashish: sequestrato e accoltellato per un vecchio debito

I fatti risalgono allo scorso 13 ottobre, ma le indagini hanno portato all'arrestato nelle ultime ore di un egiziano di 22 anni, la vittima era invece un 32enne

Tor Bella Monaca, spacciatori lo sequestrano e accoltellano in casa: era li per comprare dell'hashis
2 Minuti di Lettura
Giovedì 3 Novembre 2022, 17:56

Sequestrato e accoltellato in casa degli spacciatori da cui si era recato per comprare hashish. La vittima è un uomo di 32 anni che, secondo quanto appreso dalle forze dell'ordine, pare avesse vecchi debiti con i pusher

Blitz a Tor Bella Monaca: in manette 5 spacciatori. Case occupate utilizzate come depositi

Accoltellato in casa degli spacciatori: aveva un vecchio debito

I fatti, accaduti a Tor Bella Monaca, risalgono al 13 ottobre scorso. Il 32enne era andato a casa degli spacciatori per acquistare alcune dosi di hashish. Una volta li, gli spacciatori gli avevano però ricordato un vecchio debito di droga, così dopo averlo prima pestato e derubato di portafoglio e catenina d'oro, lo avevano rinchuso in una stanza. L'uomo sequestrato, dopo vari tentatìivi, era riuscito a liberarsi, ma durante la fuga era stato accoltellato alla schiena con tre fendenti da uno dei suoi sequestratori.

Riuscito comunque a scappare, nonostante le ferite, aveva allertato gli operatori del 118. Una volta giunti sul posto i sanitari lo avevano trovato in condizioni critiche. Dopo un mese di indagini sono scattate le manette per un egiziano di 22 anni, nella zona del "Ferro di Cavallo" in via dell'Archeologia, una delle più note piazze di spaccio del quartiere.

Le indagini sono state condotte dagli investigatori di polizia del VI distretto Casilino che tramite il rilevamento sul posto delle tracce ematiche della vittima, sono riuscite a risalire a un appartamento, occupato abusivamente dal 22enne egiziano, arrestato, e da un suo connazionale, il quale però non era presente al momento dell'irruzione delle forze dell'ordine. Gli agenti nell'appartemento hanno rinvenuto e sequestrato una catenina d’oro ed un portafoglio (proprio quelli sottratti alla vittima durante l’aggressione), oltre a una pistola calibro 7.65, 46 grammi di hashish, un bilancino, materiale per il confezionamento delle dosi, un coltello e 840 euro in banconote di vario taglio. 

Roma, il bus è in ritardo: sassi contro l'autista, paura a Tor Bella Monaca

© RIPRODUZIONE RISERVATA