Roma,rapina alla Centrale Montemartini: banditi in fuga con 5.000 euro

Domenica 15 Aprile 2018
Rapina da film alla Centrale Montemartini di Roma. Intorno alle 17 due uomini, a volto coperto e armati di pistola, si sono avvicinati alle casse mentre in fila c'erano alcuni visitatori. Uno dei due ha puntato la pistola contro una cassiera mentre il complice si è fatto accompagnare sul retro da un altro dipendente e ha portato via 5.000 euro.

Attimi interminabili, con i presenti paralizzati per la paura. I due rapinatori sono poi scappati: all'ingresso li attendeva l'auto con a bordo il terzo complice. Sul posto è intervenuta la polizia che indaga sulla vicenda.

Nessuno fortunatamente è rimasto ferito. Caccia ora ai rapinatori, presumibilmente italiani. Gli investigatori hanno raccolto le testimonianze dei presenti. Al vaglio anche le registrazioni delle telecamere. La Centrale Montemartini, secondo polo espositivo dei Musei Capitolini, è un museo nato a seguito della riconversione di un edificio di archeologia industriale, il primo impianto pubblico di Roma per la produzione di energia elettrica, situato sulla via Ostiense.

La sua storia è iniziata nel 1997 con il trasferimento nella ex centrale elettrica di una selezione di sculture e reperti archeologici dei Musei Capitolini. Successivamente si è arricchito di nuovi spazi e nuovi reperti. Nel novembre del 2016, a seguito di alcuni lavori di ristrutturazione il museo è stato ampliato con l'apertura di una nuova sala, dove sono esposte le carrozze del Treno di Pio IX.
Ultimo aggiornamento: 16 Aprile, 12:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Chi era Trilussa?”: cosa rispondono i ragazzi di Trastevere

di Veronica Cursi