ROMA

Roma, la moglie sparisce, il marito fa la denuncia ma poi la trova mano nella mano con l'amante

Giovedì 26 Aprile 2018 di Marco De Risi
21
Una donna che scompare nel nulla e il marito, disperato, che formalizza la denuncia di scomparsa. Passano le ore ma della moglie nessuna traccia. Passano tre giorni. Nel pomeriggio il marito sta passeggiando per via Manin, alla stazione Termini, e vede la moglie camminare su un marciapiede.

La gioia di averla ritrovata subito lascia spazio alla rabbia. La persona scomparsa non è sola ma ride e scherza con un altro uomo che tiene affettuosamente per mano. Un vero affronto per il marito che diventa furente quando scopre come ha passato il tempo la moglie: è stata tre giorni insieme al nuovo spasimante in un hotel del centro. Lei è pakistana, sulla quarantina, da anni residente a Roma, così come lo sono il marito e il rivale in amore.

Un equipaggio della polizia è intervenuto  per evitare che fra i due rivali in amore accadesse qualcosa di brutto. I due si sono spintonati, insultati, stavano passando alle mani quando è arrivata la polizia che ha scongiurato il peggio. Una scusa per evitare che il marito si lasciasse andare alla violenza è stata quella, da parte degli agenti, di farlo salire nell’auto della polizia, per andare al commissariato per ritirare la denuncia. L’uomo, in lacrime e furente, ha seguito i poliziotti.  Ultimo aggiornamento: 28 Aprile, 12:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma