PAPA FRANCESCO

Roma, a Borgo Pio spunta un nuovo murales del Papa. Ma è un fotomontaggio

Venerdì 21 Ottobre 2016
7

Nuovo murales sul Papa del Banksy di Roma. E sempre a Borgo Pio. La foto del graffito spopola sul web, e per un po' sembra proprio che lo street artist abbia colpito ancora. Ma alla fine si scopre che si tratta soltanto di un fotomontaggio. Forse una vendetta dello stesso Mauro Pallotta, in arte Maupal?. Lo street artist smentisce: «Non ne so nulla, mi dispiace». Fine del mistero.

Mercoledì scorso i residenti di Borgo Pio si erano svegliati con una bella sorpresa. Un nuovo murales su Papa  Francesco, opera dello street artist Mauro Pallotta, che già in passato aveva raffigurato Jorge Mario Bergoglio come superman in un murales, sempre su un muro del quartiere di  Borgo. La fantasia dell'artista questa volta aveva immaginato il pontefice su una scala intento a giocare la partita del tris, con lo zero raffigurato con il "make love not war". A fare da palo al pontefice è una guardia svizzera pronto ad avvertirlo in caso dovesse arrivare qualcuno. Il Papa, quando Pallotta lo ritrasse in versione Superman, non ebbe un commento entusiasta: "Non mi piace essere rappresentato come superman".

Stavolta, invece, il Vaticano sembrava addirittura aver apprezzato il messaggio dell'artista. Infatti, il giorno dopo la rimozione del murales da parte dell'Ama, Amerigo Ciani, il monsignore pittore che nel tempo libero ritrae i barboni di San Pietro per finanziare le missioni in Africa, in una intervista al Messaggero aveva commentato: «Chi ha dato ordine di distruggere quel murales non capisce nulla di arte. Avere cancellato quel bel messaggio di pace significa che a Roma non c’è più posto per l’arte. Che tristezza».

Ultimo aggiornamento: 18:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma