Funerali show, in manette il figlio di Vittorio Casamonica: dai domiciliari minacciava un commerciante

Giovedì 18 Febbraio 2016 di Marco De Risi

Sebbene agli arresti domiciliari continuava a fare l'usuraio. Per questo Antonio Casamonica dalla sua abitazione è stato trasferito nel carcere di Regina Coeli. Antonio Casamonica è uno dei figli di uno dei capostipiti del ”clan”, Vittorio Casamonica, morto la scorsa estate, il cui funerale al Tuscolano, ripreso dai media, suscitò scandalo non solo a Roma. Le immagini del feretro trainato da cavalli con carrozza, furono pubblicate dai media di mezzo mondo. Un elicottero, senza autorizzazione, si abbassò a pochi metri dalla chiesa di piazza San Giovanni Bosco, lanciando petali di rosa mentre una banda intonava le note del Padrino. Non solo: sulla facciata della basilica campeggiava uno striscione con la scritta a caratteri cubitali ”Vittorio il Re di Roma”. Il traffico fu paralizzato mentre sulla via Tuscolana la numerosa famiglia dei Casamonica (colpita da più inchieste per vari reati nell’arco di oltre 20 anni) a piedi seguiva il feretro.  

Antonio era stato arrestato un anno fa insieme ad altri sette Casamonica con l’accusa di usura ed estorsione. Secondo le indagini della squadra mobile e del commissario Vescovio gli arrestati erano dediti a ”strangolare” alcuni commercianti della Capitale e del Litorale chiedendo loro interessi stratosferici che addirittura si attestarono al 76 mila per cento. Secondo le indagini Antonio Casamonica nonostante fosse stato trasferito ai domiciliari avrebbe continuato imperterrito a minacciare le sue vittime e pretendere gli interessi fuori legge. Ecco che per lui si sono aperte le porte del carcere.
 

Ultimo aggiornamento: 20 Febbraio, 09:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"Viaggio sul 44, l'autobus del diavolo"

di Pietro Piovani