Rieti, “Medievalis Riscoperta”, un nuovo percorso di visita volto alla riscoperta delle radici culturali medievali

Rieti, “Medievalis Riscoperta”, un nuovo percorso di visita volto alla riscoperta delle radici culturali medievali
2 Minuti di Lettura
Giovedì 20 Agosto 2020, 14:16 - Ultimo aggiornamento: 21 Agosto, 08:44

RIETI - L’associazione culturale Riattivati di Rieti lancia a partire da sabato 29 Agosto “Medievalis Riscoperta”, un nuovo percorso di visita del centro storico di Rieti volto alla riscoperta delle sue radici culturali medievali.

Grazie alla ricostruzione di scenari in realtà virtuale e il supporto di coinvolgenti contenuti multimediali, i visitatori vivranno un’esperienza unica ed immersiva a 360°, avvolti nell’atmosfera dei “secoli d’oro” di Rieti.

Sarà possibile riscoprire il paesaggio civile e religioso della città al tempo, il suo articolato sistema difensivo ed essere accompagnati in un viaggio nella storia attraverso il racconto degli importanti eventi che l’hanno vista protagonista, ma anche degli usi, costumi e altre curiosità legate alla vita dell’epoca.

Il progetto, vincitore del bando “Piano Locale Giovani” della Provincia di Rieti nel 2019, è stato realizzato grazie alla consulenza scientifica del prof. Tersilio Leggio, la collaborazione dell’Archivio di Stato di Rieti e del Museo Civico di Rieti, il supporto della Pro Loco di Roccantica e del dott. Gianni Turina e la partecipazione della ASD Arcieri di San Giovanni. I contenuti multimediali del tour, punto di forza del progetto, sono stati sviluppati dall’azienda Katatexilux Sas, leader nel settore, con la collaborazione dello studio Artivision.

L’associazione, è impegnata fin dalla sua fondazione, nell’agosto del 2019, nella promozione e valorizzazione del patrimonio culturale e naturalistico del territorio Reatino, con un approccio innovativo e digitale.
Ha svolto attività in occasione della “Fiera Mondiale del Peperoncino”, delle manifestazioni “Con Francesco nella Valle” e “La Valle del Primo Presepe” e collabora attivamente con il Gruppo Fai Rieti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA