Rieti, Cicolano: lo spopolamento
è sempre più inesorabile

Borgorose
di Maria Luisa Polidori
2 Minuti di Lettura
Sabato 20 Febbraio 2016, 06:12 - Ultimo aggiornamento: 13:44

RIETI - I dati parlano chiaro e fanno emergere un quadro abbastanza netto: i paesi delle aree interne del territorio reatino vivono ogni anno un bilancio negativo per lo spopolamento. Tra questi il Cicolano, che comprende i comuni di Borgorose, Concerviano, Fiamignano, Marcetelli, Pescorocchiano, Petrella Salto e Varco Sabino, zone montane sempre più coinvolte da questo esodo. Nel giro di qualche decennio, alcuni paesi rischiano l’estinzione se si calcola la proporzione tra nascite e decessi: a questo si aggiunge che i bilanci dei comuni sono sempre più sofferenti di trasferimenti del Governo e così non diventano nemmeno appetibili per eventuali investimenti.

Il sentire comune, soprattutto di chi rappresenta queste comunità, è ormai univoco, tralasciando il colore politico. Il tempo delle parole è veramente finito: chi abita queste zone resiste per amore della terra. «Il nostro intento - conferma Filippo Lucentini, sindaco di Fiamignano - è quello di invertire la tendenza ma, purtroppo, dobbiamo fare i conti con la precaria fruibilità dei servizi: siamo soccombenti di fronte alla chiusura degli uffici postali, degli accorpamenti scolastici o della soppressione dei trasporti pubblici».

I numeri rappresentano una realtà ormai in declino, spesso considerata solo per progetti territoriali che non hanno portato nessun frutto. Strade di collegamento, metanizzazione, viabilità rurale, valorizzazione turistica del territorio sono solo alcune delle materie di studio per questa area che non si sono mai concretizzate. Forse sarà la sua storia abruzzese ed il vicino confine a poter dare la soluzione a questo problema? Cosi facendo, però, tutta la provincia di Rieti non avrebbe senso di esistere: un territorio o è unito oppure non è.

LE CIFRE
I dati per il 2015 «fotografano» la situazione. Petrella Salto, con 1.194 residenti, ha registrato 7 nascite, 16 morti e 55 residenti stranieri. Fiamignano, con 1.413 abitanti, ha visto 9 nati, 26 morti, 88 residenti stranieri. Marcetelli, con 89 residenti, ha avuto 2 nascite, 3 decessi. Borgorose, con 4.591 residenti, ha avuto 31 nascite, 58 morti e 293 abitanti stranieri. Varco Sabino, con 193 abitanti, non ha fatto registrare nascite e ha avuto 5 decessi. Pescorocchiano, con 2.075 abitanti, ha visto 11 nascite, 36 morti e 93 residenti stranieri. Concerviano, con 291 residenti, ha avuto una nascita, 12 decessi e 10 abitanti stranieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA