Martina Caramignoli non centra la finale degli 800: «Esco da queste Olimpiadi ma lo faccio a testa alta»

Martina Caramignoli
di Mattia Esposito
1 Minuto di Lettura
Giovedì 29 Luglio 2021, 12:58

RIETI - Si chiude l'avventura alle Olimpiadi di Tokyio per Martina Caramignoli, che stamane, ora italiana, è tornata in acqua per le batterie di qualificazione degli 800 stile libero. La nuotatrice reatina ha chiuso all'ultimo posto la sua batteria, nuotando in 8'33"15, un tempo che corrisponde al ventesimo complessivo e che quindi non gli garantisce l'accesso alla finale in programma dopodomani, 31 luglio. 

Al termine della gara la Caramignoli ha analizzato la sua Olimpiade in zona mista ai microfoni della Rai: «Sapevo sarebbe stata una gara difficilissima - ha detto - esco da queste Olimpiadi ma lo faccio a testa alta, sicuramente, se penso che solo due anni fa avevo smesso di nuotare, essere qui a trent'anni era già un grande successo. Volevo ringraziare la mia famiglia, i miei allenatori, ed il gruppo delle Fiamme Oro». 

Va così in archivio quella che per la Caramignoli è stata indubbiamente l'esperienza più importante della carriera, con il piccolo rimpianto di non aver centrato la finale dei 1500 che, nonostante il buon tempo registrato, era comunque alla sua portata. Diverso invece il discorso per gli 800, dove il livello si è dimostrato altissimo. In finale con il terzo tempo assoluto ci va invece Simona Quadarella, che dopo aver metabolizzato la delusione nei 1500 vuole prendersi una medaglia. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA