Rieti, Chilà da favola: salta 8 metri
nel lungo e centra il bronzo
agli Europei U23: «Strafelice»

Venerdì 12 Luglio 2019
Gabriele Chilà a fine gara
RIETI - Gabriele Chilá conquista uno storico bronzo nel lungo agli Europei under 23 a Gavle in Svezia. L’atleta della Studentesca Milardi, che si allena a Castel Porziano (Ostia) con Andrea Matarazzo, è atterrato per la prima volta in carriera a 8 metri (+0.5) conquistando il terzo gradino del podio alle spalle del greco Maltiadis Tentoglou (8.32) e dello spagnolo Hector Sanchez (8.19). Per il 21enne calabrese un progresso di 18 centimetri. Qualificatosi con 7.50, ieri ha fatto registrare prima due nulli, poi il 7.66 con cui è entrato nella finale a otto, un altro nullo e poi al quinto salto gli 8 metri che sono valsi il bronzo. Questa è la medaglia più prestigiosa per Chilà che ora punta agli Assoluti di Bressanone.

LA GIOIA
«Sono strafelice - ha dichiarato a fine gara Chilá sulla pagina facebook della Fidal - ancora devo realizzare ma l’esultanza a fine gara dice tutto. Sono uscite tante emozioni insieme, avendo saltato otto metri nell’appuntamento più importante. Un grande risultato, una soddisfazione immensa. Già pensare di fare gli otto metri era pazzesco, adesso che sono riuscito a farli voglio andare oltre. È stata una gara iniziata in maniera difficile. Poi sono riuscito a crescere, ho dato tutto quello che potevo. A Castel Porziano ho trovato l’ambiente perfetto per allenarmi, ho le idee chiare e ci sono tutte le condizioni per lavorare al meglio. La mia famiglia, il mio tecnico e la mia società mi stanno aiutando affinché riesca a realizzare i miei sogni. Adesso con gradualità voglio entrare nell’atletica dei grandi, quello è il mio obiettivo. Ho bisogno di lavorare». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Book crossing”, a Roma a volte non funziona

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma