Gruppo Fai Rieti: nuove aperture e illuminazione notturna all'Ospedale Vecchio

Venerdì 23 Ottobre 2020
L'Ospedale Vecchio di Rieti in modalità notturna (foto Gruppo FAI Rieti)

RIETI -  Sabato 24 e domenica 25 ottobre si concluderanno le Giornate Fai d’Autunno in tutta Italia, un'iniziativa che quest’anno si svolge in modalità nuove, rispettando le normative di sicurezza previste per l’emergenza sanitaria. Nonostante le difficoltà del momento, è stato possibile organizzare aperture eccezionali che hanno permesso ai visitatori di conoscere luoghi quasi sempre inaccessibili.

Per l'occasione, proprio come la scorsa settimana, il Gruppo Fai di Rieti ha previsto due aperture:

1) visita della terrazza e del cortile dell’Ospedale Vecchio e della Chiesa di Sant’Antonio Abate a Rieti, luogo candidato nella campagna Luoghi del Cuore Fai. Sarà possibile visitare questo luogo con prenotazione attraverso il sito Fai sul seguente link https://www.fondoambiente.it/luoghi/chiesa-di-sant-antonio-abate-rieti?gfa. Punto di ritrovo sarà il gazebo Fai a Piazza Oberdan.
 
2) visita di Villa Battistini - Parco della Musica a Collebaccaro nel Comune di Contigliano, dove il noto attore Paolo Fosso impersonerà Mattia Battistini recitando un toccante monologo e gli allievi del Conservatorio di Santa Cecilia si esibiranno in due piccoli concerti. Per visitare questo luogo è necessario prenotare attraverso il sito Fai sul seguente link
https://www.fondoambiente.it/luoghi/villa-battistini?gfa 

La grande sorpresa di questo weekend sarà l’allestimento scenografico con luci e musiche allestito nel cortile dell’Ospedale Vecchio di Rieti, che eccezionalmente, viste le numerose richieste della scorsa settimana, rimarrà aperto fino alle ore 19,30, in orario successivo quindi alle visite guidate. L’ingresso al cortile, dalle ore 18, sarà da Via Centuroni, dove era l’antica entrata all’Ospedale. Nell’androne saranno allestiti pannelli didascalici della Chiesa di Sant’Antonio Abate, attualmente non visitabile per lavori in corso. Attraversando il corridoio d’ingresso, si accederà in un luogo reso magico dalla musica diffusa all’aperto, che, sulle note di Vivaldi, immergerà i visitatori in un ambiente suggestivo, in cui le luci esalteranno le architetture rinascimentali del cortile. Stefano Pozzovivo, ideatore del progetto, Patrizia Palenga, architetto e designer, e Carmesini Lighting and Sound, tutti volontari Fai, hanno voluto donare alla città questi momenti emozionanti, rendendo le Giornate Fai d’Autunno un evento di grande rilevanza artistica. A loro va il ringraziamento del Gruppo Fai di Rieti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA