Real Sebastiani a Roseto: invertire la rotta per evitare il “game over”. Ndoja: «Non molliamo»

Il capitano Klaudio Ndoja durante la serie con Roseto (foto Meloccaro)
di Lorenzo Santilli
3 Minuti di Lettura
Venerdì 4 Giugno 2021, 09:21

RIETI - «Un fallimento se non andiamo in A2». Si presentò così alla città lo scorso 22 luglio il patron Roberto Pietropaoli, appeso ad un filo con il suo Real Sebastiani, stasera in campo al PalaMaggetti (ore 20,45, diretta MS Channel) per gara 3 di semifinale playoff contro i padroni di casa della Pallacanestro Roseto, avanti con pieno merito 2-0 nella serie. In Abruzzo, al seguito anche una decina di reatini, per Ndoja e compagni è l’ultima chiamata per evitare che la stagione si trasformi realmente in un totale fallimento con un’eliminazione inaspettata in semifinale.

Riaprire stasera la serie e giocarsi il tutto per tutto domenica, sempre a Roseto, è il difficile compito che spetta all’improvvisato duo Prosperi-Angelucci, costretti a rimescolare le carte sul tavolo: non sarà del match infatti Traini, al suo posto tra i senior dentro Basile. Di fronte ancora una volta gli abruzzesi, a una vittoria dalla finale, dopo aver mostrato i muscoli al PalaSojourner con appena 8 rotazioni a disposizione del navigato coach Tony Trullo, ma con un’organizzazione e un’identità ben precisa, tornano davanti al proprio pubblico per chiudere i conti e festeggiare il passaggio del turno. 


Le aspettative
Alla vigilia del match è tornato a parlare capitan Ndoja, che presenta così gara 3:  «E’ chiaro che sul 2 a 0 per loro, questa per noi non è solo una partita ma una questione di vita o di morte. Siamo chiamati a dare il tutto per tutto come è stato per Gara 2 dove qualche dettaglio non ci ha permesso di portarla a casa. Dobbiamo cercare di migliorare queste piccole cose mettendoci ancora più intensità più voglia e più energia. Questa Gara 3 potrebbe essere il nostro ultimo match ma non vogliamo che la nostra stagione finisca qui. Il morale della squadra dopo lo 0-2 ovviamente non è al massimo, ma siamo consapevoli delle nostre forze e di tutto il percorso fatto fin qui. Non vogliamo assolutamente mollare, questo è poco ma sicuro. Andiamo a Roseto per allungare la serie e partita dopo partita cercare di raggiungere Gara 5».


Così in campo
Liofilchem Roseto: 13 Di Emidio, 14 Cocciaretto, 17 Sebastianelli, 18 Palmucci, 20 Ruggiero, 21 Pastore, 22 Amoroso, 46 Nikolic, 77 Serafini, 99 Lucarelli. All. Trullo
Real Sebastiani Rieti: 0 Basile, 1 Di Pizzo, 8 Drigo, 10 Panzini, 11 Loschi, 14 Visentin, 15 Paci, 17 Cena, 21 Provenzani, 25 Ndoja. All. Prosperi
Arbitri: Attard (Fi) e Luchi (Pr)

© RIPRODUZIONE RISERVATA