Fara Sabina, danneggiata ancora una volta la panchina rossa di Noi Fara riposizionata 7 giorni fa

Giovedì 31 Dicembre 2020 di Raffaella Di Claudio

RIETI - Era stata reinstallata non più tardi di 7 giorni fa, la panchina rossa di Noi Fara e ieri, nel piazzale della stazione ferroviaria di Passo Corese, è stata trovata nuovamente divelta e questa volta ancor più danneggiata. Se nel primo caso, la presidente dell'associazione Noi Fara, Maria Di Giovambattista, che ne ha promosso l'installazione, aveva voluto sperare che non si trattasse di un atto vandalico, le condizioni in cui è stata trovata oggi non lasciano dubbi.

«Chiudiamo l’anno 2020 con una denuncia ai carabinieri per danneggiamenti - dichiara con profonda amarezza la presidente Di Giovambattista - Abbiamo ritrovato la nostra panchina rossa, riposizionata lí da pochi giorni, divelta e sradicata. Non c’è giustificazione a un gesto ignobile e deprecabile come questo. Questo simbolo non aveva di certo la presunzione di eliminare la violenza e l’ignoranza da un giorno all’altro, ma di sensibilizzare i cittadini su un tema sempre tristemente attuale. Non basta, è lampante. C’è ancora troppa strada da fare! Per il momento la panchina è stata rimossa per ragioni di sicurezza. Dopo le feste provvederemo a rimetterla di nuovo in sesto così che possa tornare di nuovo a disposizione della comunità. Sono certa - conclude - che il 2021 sarà un anno migliore di quello che sta per concludersi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA