Puigdemont arrestato in Germania: il giudice tedesco conferma gli arresti

Lunedì 26 Marzo 2018
2

Il leader catalano Carles Puigdemont, fermato ieri in Germania, resta per ora agli arresti. Lo ha reso noto il tribunale di Neumuenster, confermando la misura della detenzione.

Arrestato in Germania, Carles Puigdemont è comparso questa mattina davanti al Tribunale amministrativo dello Schleswig- Holstein. L'ex presidente della Generalitat ha trascorso la notte nel carcere di Neumuenster, dopo essere stato ieri arrestato al suo arrivo in macchina dalla Danimarca.

Come ha spiegato il suo avvocato belga Paul Bekaert all'emittente catalana Tv3, resta ora da decidere in merito alla richiesta di estradizione, riattivata venerdì dal giudice Pablo Llarena del Tribunale Speciale. La decisione sull'estradizione compete alla giustizia del land tedesco dove è stato arrestato e non alla procura federale.

Proseguono intanto le proteste in Catalogna contro l'arresto dell'ex-presidente Carles Puigdemont: gruppi di manifestanti hanno tagliato il traffico sull'autostrada A2 al confine fra la Catalogna e l'Aragona, vicino ad Alcarras. Manifestazioni di protesta si sono svolte ieri sera in diverse città catalane. Ci sono stati incidenti con la polizia, soprattutto a Barcellona e Lleida, che hanno fatto 101 feriti lievi. Sei persone sono state fermate. I servizi di emergenza medica Sem hanno indicato di avere assistito 93 persone a Barcellona, fra cui 23 agenti, per lo più per contusioni, sette a Lleida e 1 a Tarragona.

Ultimo aggiornamento: 27 Marzo, 12:45 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L'approfondimento di oggi