Nobel per la Chimica ai tre scienziati che progettarono i modelli per i sistemi complessi

Mercoledì 9 Ottobre 2013
I tre premi Nobel per la Chimica 2013 Karplus, Levitt e Warshel

Sono un austriaco, un britannico e un israeliano i vincitori del Nobel per la Chimica 2013. Si tratta degli scienziati Martin Karplus, Michael Levitt e Arieh

Warshel.

Con i loro studi sui modelli in grado di descrivere reazioni chimiche complesse, realizzati negli anni '70, Karplus, Levitt e Warshel hanno posto le basi per i programmi usati oggi in tutto il mondo per comprendere e prevedere i processi chimici.

In un'epoca in cui la tecnologia non era ancora tanto avanzata come oggi, i tre scienziati elaborarono dei modelli informatici in grado di simulare ciò che avviene nella realtà.

Nelle motivazioni della Reale Accademia Svedese delle Scienze si legge: «Il loro lavoro è fondamentale perché è riuscito a fare lavorare la fisica classica di Newton con la fondamentalmente diversa fisica quantistica». L'Accademia ha poi sottolineato che i modelli realizzati al computer sono diventati una risorsa «cruciale per gli avanzamenti della chimica moderna».

I tre scienziati lavorano da tempo negli Stati Uniti.

Martin Karplus, 83 anni, è professore emerito dell'università americana di Harvard. Nato a Vienna nel 1930, si è trasferito negli Usa quando aveva 23 anni, per lavorare al California Institute of Technology (Caltech). Ha insegnato anche all'università francese di Strasburgo.

Michael Levitt, 66 anni, lavora all'università californiana di Stanford. Cittadino britannico, è nato in Sudafrica, a Pretoria, nel 1947 e si è trasferito in Gran Bretagna nel 1971 per lavorare nell'università di Cambridge.

Arieh Warshel, 73 anni, lavora alla University of Southern California a Los Angeles. È nato nel 1940 in Israele, nel Kibbutz Sde-Nahum ed ha la cittadinanza Israeliana e americana. In Israele ha lavorato nell'istituto Weizmann, a Rehovot.

Warshel, rispondendo alla tradizionale chiamata dell'Accademia Svedese delle Scienze subito dopo l'annuncio dell'assegnazione del Nobel, ha dichiarato solo: «Sto molto bene, grazie a tutti».

Ultimo aggiornamento: 10 Ottobre, 19:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma