Giovane cristiana bruciata viva in Pakistan: non voleva convertirsi all'Islam

Giovane cristiana bruciata viva in Pakistan: non voleva convertirsi all'Islam
Una ragazza cristiana di nome Asma è stata bruciata viva da un giovane musulmano in Pakistan, dopo che si era rifiutata di convertirsi all'islam per sposarlo. L'uomo l'ha cosparsa di cherosene e le ha dato fuoco.

LEGGI ANCHE ----> Sana, incredibile sviluppo dopo l'omicidio



Asima, 24 anni, ha ora ustioni sull'80% del corpo ed è ricoverata in gravissime condizioni a Lahore. Lo riferisce la Bbc Urdu. L'aggressione è avvenuta nella città di Sialkot, nel Punjab. La polizia ha arrestato il ragazzo, Muhammad Rizwan. Secondo quanto riferito dalla polizia, sia la ragazza sia il ragazzo volevano sposarsi ma entrambi si chiedevano reciprocamente di convertirsi alla religione opposta. Quando il ragazzo ha capito che lei non avrebbe ceduto, le ha dato fuoco. Il giovane, ha reso noto la polizia, ha confessato.

Domenica 22 Aprile 2018 - Ultimo aggiornamento: 23-04-2018 16:48

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 18 commenti presenti
2018-04-23 16:28:22
Dopo la Siria, il pakistan
2018-04-23 16:17:03
Oriana...
2018-04-23 13:01:07
Parlare dell'islam, senza parlare del " corano " e come : parlare dell ' oceano senza acqua. Tutto sta nel corano. Nei paesi cosi detti occidentali bisognerebbe mettere il corano : fuori legge cronico, abolirlo del tutto. E chi lo condivide di nascosto ! Sarà espulso all'istante, che é stato scoperto verso il proprio paese. E si finisce con l'islam modereto. Perché l'islam prima di tutto e il corano. Ed il corano é anti tutto e tutti.
2018-04-23 12:32:33
Questo fatto terribile, generato dalla bestialità a cui sono ridotti certi adepti soprattutto musulmani è avvenuto in Pakistan. Che c'entra l'immigrazione?
2018-04-23 12:15:35
A tutti i musulmani che arrivano in europa e non si convertono al cristianesimo deportarli immediatamente fuori dai confini nazionali ed europei....
18
  • 3,1 mila
QUICKMAP